logo stampa

Tariffe, rate e scadenze

a.a. 2023-24

In questa pagina trovi tutte le informazioni relative alle tariffe applicate, alle scadenze e alle modalità di pagamento della retta alloggi per l'a.a. 2023-24.

Tariffe

Lo studente, accettando l’assegnazione dell'alloggio, si impegna al pagamento:

  • della retta per l’intero periodo concordato;
  • del contributo per le attività del tempo libero;
  • del deposito cauzionale che verrà restituito solamente al termine del periodo concordato.

Le tariffe per l’alloggio delle residenze universitarie Bocconi variano in base alla tipologia di residenza e di alloggio e si distinguono in “tariffa intera” e “tariffa agevolata”.

La tariffazione agevolata del servizio alloggi viene applicata agli studenti in possesso dei requisiti per l'accesso ai benefici del Diritto allo Studio Universitario, in base alla condizione economica della famiglia del richiedente valutata sulla base del valore dell’indicatore ISEE/ISEEU parificato per prestazioni per il Diritto allo Studio Universitario e del valore ISPE/ISPEU parificato.

Gli studenti in possesso dei requisiti previsti per l'accesso ai benefici del Diritto allo Studio Universitario per l'a.a. 2023-24 possono richiedere l'assegnazione di un alloggio a tariffa agevolata. La tariffa agevolata prevede una differenziazione in 3 livelli di agevolazione in base alla fascia ISU (1°, 2° o 3° fascia ISU) che viene assegnata a seconda del valore riportato nella relativa Attestazione ISEE/ISEEU parificato presentata dallo studente in fase di domanda di alloggio.

Per tutti gli altri studenti è prevista l'applicazione della tariffa intera.

Gli studenti iscritti o che abbiano intenzione di iscriversi contemporaneamente, ai sensi della legge n. 33/2022, ad un altro corso di laurea triennale, magistrale, magistrale a ciclo unico oppure ad un corso AFAM presso un'altra Università/AFAM, italiana o estera, e che presentino o abbiano presentato domanda per l’accesso ai benefici in materia di diritto allo studio universitario presso l’altra Università/AFAM, non possono usufruire del Servizio Alloggi a tariffa agevolata. Tali studenti potranno presentare domanda di alloggio a tariffa intera.

Gli assegnatari di alloggio a tariffa agevolata per i quali venisse accertata la contemporanea iscrizione con richiesta dei benefici per il diritto allo studio universitario presso l’altra Università/AFAM, saranno tenuti al pagamento della retta alloggi a tariffa intera. La nuova tariffazione sarà applicata a partire dalla prima rata.

Il periodo di assegnazione standard degli alloggi (20 agosto 2023 - 27 giugno 2024) risponde di norma alle necessità accademiche della maggior parte degli studenti. L'assegnazione per il mese di luglio 2024 invece dovrà essere richiesta e pagata separatamente da coloro che riterranno di averne necessità. Un'apposita application per richiedere l'assegnazione per il mese di luglio 2024 dovrà in tal caso essere presentata (informazioni a breve disponibili sulla pagina dedicata).

Tariffe alloggi a.a. 2023-24


Tariffe alloggi

Tariffe alloggi a.a. 2023-24

Le tariffe qui pubblicate si riferiscono esclusivamente all’a.a. 2023-24 per il quale saranno applicate. Per gli anni accademici successivi, le tariffe alloggi potranno subire variazioni in relazione al tasso di inflazione e ad eventuali aggiornamenti.

Scadenze di pagamento

Per l'a.a. 2023-2024 la retta alloggio sarà suddivisa secondo le scadenze seguenti:

  • 1a rata (a copertura del periodo settembre-dicembre 2023) entro il 5 agosto 2023
  • 2a rata (a copertura del periodo gennaio-marzo 2024) entro il 21 dicembre 2023
  • 3a rata (a copertura del periodo aprile-giugno 2024) entro il 10 marzo 2024

Alla 3^ rata verrà sommata la mensilità di luglio nel caso in cui lo studente presenti richiesta di permanenza in alloggio anche per luglio 2024.

Fanno eccezione le Open reservation per periodi inferiori all’annualità, che prevedono pagamenti con scadenze specifiche comunicate al momento dell’assegnazione


Modalità  di  pagamento

Il pagamento degli importi universitari potrà essere effettuato, in alternativa, utilizzando il MAV oppure il sistema online di PagoPa.

Dopo aver cliccato sul relativo "Codice di pagamento", con riferimento al MAV, schiacciando sul bottone “Stampa MAV” sarà possibile utilizzare il MAV stampato online o il codice MAV per il pagamento tramite www.scrignopagofacile.it o tramite la propria banca online in Italia.

Si specifica che i tempi tecnici per la registrazione automatica del pagamento, che verrà confermato attraverso il passaggio di colore del bollino da rosso a verde, in corrispondenza del codice di pagamento, variano di norma da 3 a 5 giorni lavorativi.

Il pagamento deve essere effettuato senza apportare ai MAV alcuna modifica e può essere effettuato in qualsiasi banca del territorio nazionale italiano oppure online tramite la propria home banking (in Italia) o per mezzo del servizio "Scrigno Pago Facile".

Con riferimento a PagoPa cliccando sul relativo “codice di pagamento” e selezionando successivamente “Paga con PagoPA” verrete reindirizzati sulla piattaforma online dedicata per completare la transazione attraverso carta di credito, conto corrente o altri metodi di pagamento (es. Paypal).

Optando per questa modalità di pagamento, il sistema online PagoPa prenderà in carico la transazione entro pochi minuti, con notevole riduzione dei tempi di registrazione nel Punto Blu e verrà confermato attraverso il passaggio di colore del bollino da rosso a verde.

I MAV relativi alle rette alloggi saranno disponibili alcune settimane prima rispetto alle date di scadenza del pagamento. Nel caso delle open reservation, saranno disponibili subito dopo la conferma dell'assegnazione.

Si specifica che il processo di definizione delle rette prevede che venga inviata automaticamente all’utente una fattura elettronica, al cui interno può essere indicato un IBAN che non deve essere utilizzato per procedere al pagamento.

I versamenti effettuati in forma diversa rispetto a quanto precisato causeranno interruzioni e rallentamenti nel normale processo della registrazione dei pagamenti.

Il MAV per il pagamento della prima rata sarà disponibile, per gli studenti con assegnazioni annuali e assegnazioni Open avvenute nei mesi di giugno e luglio, esclusivamente dopo l’iscrizione all’a.a.2023-24.

Pertanto, si raccomanda agli studenti di anni successivi al primo di provvedere all’iscrizione all’anno accademico entro il 31 luglio in modo da avere tempo a sufficienza per effettuare il pagamento della prima rata alloggi prima di effettuare il check-in.

Si precisa infine che, per gli studenti che nell’a.a. 2023-24 saranno immatricolati al primo anno il Mav sarà disponibile dall’ultima settimana di luglio. Una volta effettuato il pagamento è necessario caricare la ricevuta nella pagina check-in online.

Si specifica che esclusivamente per i pagamenti extra sepa (diversi dall'euro) sarà inoltre prevista la possibilità di perfezionare la transazione attraverso il sistema di pagamento Convera.

Tale modalità sarà selezionabile all’interno della situazione finanziaria – pagamenti all’interno del Punto Blu, una volta cliccato sul relativo codice di pagamento connesso alla rata per cui si intende procedere.

Si specifica che la registrazione automatica del pagamento, attraverso  il passaggio di colore del bollino da rosso a verde, avverrà di norma entro 5 giorni lavorativi.

Al fine di non incorrere in penali per il ritardato pagamento, si consiglia di perfezionare la transazione con congruo anticipo rispetto alla data di scadenza.

In caso di maggiori dettagli su come effettuare il pagamento, puoi consultare la nostra guida disponibile su B in touch.

Conseguenze in  caso  di  mancato  rispetto  delle  scadenze

In caso di mancato pagamento o di mancata registrazione del pagamento in Agenda entro 15 giorni dalla scadenza, lo studente incorre: 

  • nella cancellazione dell’assegnazione dell’alloggio con espulsione immediata e definitiva dall’alloggio;
  • nella sospensione delle attività didattiche e amministrative fino alla presentazione della ricevuta attestante il pagamento delle rate rimaste in sospeso. 

Lo studente sarà comunque tenuto al pagamento per intero delle rate già scadute e non avrà diritto al rimborso delle rate già pagate. Inoltre, non avrà diritto al rimborso del deposito cauzionale. L'Università si riserva inoltre di disporre la non idoneità dello studente ad usufruire del Servizio Alloggi per l'intero ciclo di studi.


Ultimo aggiornamento 15/11/2023 - 17:34:41