Facebook pixel Sapere a tutto campo - Università Bocconi Milano
logo stampa

Sapere a tutto campo

a.a. 2021-2022

I corsi interdisciplinari di Sapere a tutto campo sono opportunità per arricchire la propria preparazione personale, scoprire nuovi interessi e approfondire tematiche di attualità, al di là delle materie strettamente economico-giuridiche trattate a lezione.

I corsi non richiedono una precedente preparazione; chi frequenta positivamente i corsi ottiene un attestato di partecipazione.

Tutti i corsi si svolgeranno in distance.

Secondo semestre

Geopolitica: Cultural Diplomacy

Corso offerto in collaborazione con ISPI ed erogato in inglese. Ulteriori informazioni sono disponibili a questa pagina.

Astrofisica

Il corso sarà offerto in inglese. Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Docente: Giuseppe Gavazzi (1949) professore ordinario di astrofisica all’Università di Milano Bicocca. In pensione dal 2020. Dopo la laurea in Fisica con Beppo Occhialini, e’ stato ricercatore all’osservatorio di Leiden (Olanda), all’Istituto di Fisica Cosmica del CNR di Milano e astronomo all’osservatorio di Brera (Milano). L’evoluzione delle galassie, il tema di ricerca che da sempre coltiva, lo ha portato a utilizzare per trent’anni i maggiori telescopi del mondo. Autore di due centinaia di articoli apparsi sulle riviste internazionali di astrofisica, si interessa anche di divulgazione scientifica. Per i bambini ha scritto e illustrato "Quanto è lontano il cielo"? (Emme Edizioni 1984) che e’ stato tradotto in tedesco, inglese, spagnolo, francese, danese e olandese. Nel 2008 ha pubblicato da Marsilio “la colorata lentezza delle galassie”.

Musica: Dai Måneskin al Gregoriano

Un viaggio a ritroso per “sentire” la musica che ascoltiamo.

Obiettivo del corso: Sentire la Musica

Ma la “sentiamo” veramente la musica che ascoltiamo? Riusciamo a “sentire” ciò che accomuna i Måneskin ai Led Zeppelin, gli Snarky Puppy a Frank Zappa, Clifford Brown a Bach e Miles Davis a Palestrina? Questo corso si propone come una guida all’ascolto per imparare a decodificare, interpretare e capire la musica che
ascoltiamo in modo da “sentirla” veramente, in tutta la sua pienezza, forza e profondità, senza necessariamente conoscerne l’idioma o praticarla con uno strumento.

Metodo del corso: un viaggio multimediale e multisensoriale a ritroso nel tempo

Sarà sufficiente compiere un viaggio a ritroso nel tempo e nella storia della musica per risalire alle radici “nobili” di tutte le espressioni musicali attuali, identificandone i tratti comuni e gli elementi innovativi, le linee evolutive e le discontinuità. Un viaggio guidato da un docente esperto musicologo e musicista che permetterà di “ascoltare”, “vedere” e “toccare” la musica al fine di sviluppare la capacità di “sentirla” veramente. Il tutto seguendo la regola del 4: 4 incontri, 4 sessioni per ciascun incontro, 4 gli elementi fondamentali della musica, 4 i criteri di classificazione di un brano musicale e 4 i criteri di valutazione.

Struttura del corso e programma: 4 incontri di 90 minuti
• Primo incontro: ascoltare le musica
• Secondo incontro: vedere la musica
• Terzo incontro: toccare la musica
• Quarto incontro: sentire la musica

Ogni incontro prevede l’ascolto di tracce audio e la visione di clips.

Docente: Marco Mariani
Diplomato in Tromba presso il Conservatorio “Franco Vittadini” di Pavia, Diplomato in Jazz presso la Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” di Milano e Laureato in Jazz presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, vanta un’esperienza trentennale in ambito artistico e ventennale in ambito didattico.
Vincitore del Top Jazz nel 2012 e nel 2017 con l’Artchipel Orchestra, presso cui è tutt’ora solista e prima tromba, suona stabilmente come solista nella C-Jazz Band di Milano ed è leader e co-fondatore della BJBU - Bocconi Jazz Business Unit, jazz band ufficiale dell’Università Bocconi.
Docente di Tromba presso la Scuola Musicale di Milano dal 2014 e docente di Musica d’Insieme presso i Civici Corsi di Jazz della Scuola di Musica “Claudio Abbado” di Milano dal 2019, è stato il primo in Italia ad utilizzare la metafora del Jazz nella formazione manageriale, attività che svolge professionalmente dal 1990.
Dal 2004 è docente di Negoziazione presto l’Università Bocconi.

Calendario: 10, 17, 24 febbraio, 10 marzo ore 18:30-20
La frequenza di almeno 3 lezioni su 4 consentirà di ricevere l'attestato di partecipazione

Modalità: in distance

Modalità di iscrizione: tramite agenda yoU@B (date in via di definizione)

Attestato di partecipazione: la partecipazione ad almeno 3 su 4 lezioni permetterà allo studente di ottenere un attestato di partecipazione.


Ultimo aggiornamento 28/01/2022 - 10:06:42