Vodafone University Contest

Vodafone sarà tra i primi operatori a portare il sistema NFC in Italia, un chip di lettura inserito all’interno degli smartphone, per farlo dovrà persuadere i punti vendita ad adeguare i propri sistemi POS.

La Sfida 
Gli studenti dovranno convincere i retailer della convenienza di investire su una nuova tecnologia in grado di fornire informazioni dettagliate sul cliente. 
Tra i 25 presentati DressApp e Vodafone Campus sono i due progetti premiati al Vodafone Village nell’ambito del Vodafone University Contest.

DressApp 
Team composto da: Luca Filippi, Giovanna Galati, Roberta Gigante, Matilde Lucheschi, Ivan Parenti e Nicolò Scala

App rivolta ad una nota catena di abbigliamento Zara si basa sul principio della condivisione come leva per generare fiducia. È un’applicazione per smartphone che combina le funzionalità NFC con quelle di un nuovo social network appositamente sviluppato e permette agli utenti di creare un proprio guardaroba virtuale sempre aggiornato e di condividerlo online.

Vodafone Campus
Team composta da: Elena Maggioni, Emilie Demichele, Carlotta Romeo, Silvia Cioppi e Florestano Compagno.L'idea che sta alla base del progetto è quella di sfruttare la tecnologia NFC per migliorare l’efficienza dei servizi del campus Bocconi

Lo spunto vincente dei due progetti è stato unire l’innovazione tecnologica apportata dall’NFC al lato “umano” dei social network.

Confrontarsi con i dirigenti di aziende di primissimo livello è stato di grande ispirazione per gli studenti, che hanno avuto l’occasione di mettere alla prova la propria professionalità. 
Boris Durisin docente che ha seguito i progetti con Deborah Raccagni e Paola Cillo

Il Vodafone Contest rappresenta un’opportunità interessante per gli studenti, poiché permette loro di confrontarsi con tematiche concrete e di scoprire, anche attraverso il contatto diretto con i manager di Vodafone (col responsabile business development Massimiliano de Carolis, col direttore marketing Andrea Duilio, col direttore risorse umane Gianluca Ventura, con la direttrice sviluppo e organizzazione Elisabetta Caldera e la responsabile employer branding Laura Grasso) le difficoltà e gli ostacoli che si devono affrontare per trasformare un'idea in una proposizione di valore che sia appetibile per un certo mercato. 
Paola Cillo

 

 


Ultimo aggiornamento 02/05/2019 - 15:40:53