logo

Didattica innovativa

La Bocconi è un’istituzione riconosciuta per la sua qualità accademica: la continua interazione fra docenti e studenti è facilitata dall’uso di tecnologie innovative e all’avanguardia che arricchiscono l’esperienza degli studenti. Le nostre aule flat sono studiate per facilitare lavori di gruppo, simulazioni e discussioni di casi aziendali, mentre la Bboard, una piattaforma multimediale interattiva, fornisce nuovi strumenti per didattica e e-learning.

Il riconoscimento e il successo di cui godono i nostri laureati nel mondo deriva proprio dalla nostra capacità di aiutare i nostri studenti a raggiungere i loro obiettivi insieme a noi.

La struttura didattica dei trienni

La struttura dei corsi in Bocconi è studiata con un preciso obiettivo: offrirvi una solida formazione e farvi trascorrere al meglio gli anni entusiasmanti dell’università. Inoltre testimonianze degli employer, incontri con ospiti esterni e seminari completano le lezioni con un unico obiettivo: fornire una formazione solida e completa e un’esperienza universitaria altrettanto ricca e stimolante.

1 anno: acquisire le basi

  • insegnamenti obbligatori
    apprendimento delle conoscenze essenziali per una solida base teorica, necessaria durante tutti i 3 anni
  • informatica
    corsi specifici per sviluppare competenze digitali e di programmazione (Python)
  • prima lingua straniera
    inglese o un'altra lingua UE (francese, tedesco, portoghese o spagnolo)

2 anno: approfondire gli studi

  • insegnamenti caratterizzanti
    conoscenza più approfondita dei principali argomenti che caratterizzano il corso
  • seconda lingua straniera
    da scegliere tra francese, tedesco, portoghese o spegnolo
  • soft skills
    seminari di critical thinking, leadership, public speaking, teamwork

3 anno: espandere il curriculum

  • insegnamenti opzionali
    un ulteriore livello di specializzazione del piano studi che permette di scegliere alcuni esami fra gli opzionali a disposizione
  • stage/programma scambi
    avrai l'opportunità di trascorrere un semestre all'estero in una delle università partner grazie al Programma Scambi. E potrai anche sostituire uno degli opzionali con un'esperienza di stage in un'azienda o in un'organizzazione in Italia o all'estero (puoi fare lo stage anche durante l'estate fra secondo e terzo anno.
  • lavoro finale
    questo è il progetto in cui puoi dimostrare le tue capacità di ricerca e di sviluppare e scrivere un pensiero originale su un tema specifico. Rappresenta di solito l'ultimo passo prima della laurea, e ci vogliono almeno un paio di mesi per preparare e produrre un lavoro finale efficace, quindi prenditi il tempo necessario per prepararlo adeguatamente


La struttura didattica della laurea magistrale in Giurisprudenza

Anche lo studio del diritto in Bocconi fa ampiamente ricorso a strumenti interattivi e prevede discussioni di casi, redazione di documenti legali, simulazioni, analisi di casi giuridici con professionisti di studi legali e, più in generale, varie occasioni di formazione “sul campo”, tra cui lo stage.

1 e 2 anno: acquisire le basi del diritto e dell'economia

Il primo anno di corso è focalizzato sullo studio delle basi del diritto pubblico e privato, ma inizierai anche a conoscere alcune discipline economiche, come l’economia politica e i metodi di analisi quantitativa e sosterrai l’esame di inglese. Nel secondo anno allo studio giuridico delle imprese si affianca l’analisi del regime legale delle imposte, si approfondisce la prospettiva evolutiva dell’ordinamento con due corsi di carattere storico e sono introdotte alcune discipline aziendalistiche, per comprendere il funzionamento di un’impresa e alcuni tra i suoi strumenti di controllo. Si completa infine lo studio dell’inglese con l’inglese giuridico

3 anno: consolidare gli studi giuridici

Al terzo anno continuerai lo studio di alcune materie giuridiche fondamentali quali diritto del lavoro e diritto
processuale civile; il diritto penale viene trattato sia sotto l’aspetto sostanziale sia sotto quello processuale;
un’attenzione particolare è dedicata alla dimensione internazionale con lo studio di una seconda lingua straniera e un corso dedicato al diritto dell’Unione Europea

4 e 5 anno: specializzare il curriculum e mettersi alla prova

Dal quarto anno potrai specializzarti in:
  • Litigation and Arbitration relativo a materie e problemi che riguardano l’attività giudiziale (difesa e rappresentanza in giudizio) e stragiudiziale (consulenze periodiche, stesura di pareri, arbitrati, redazione di contratti complessi ecc.)
  • Business Lawyers relativo ai temi del diritto dell’impresa privata, con particolare riferimento alle regole che governano i contratti internazionali, le società, le banche e le assicurazioni, le operazioni di finanza straordinaria e i mercati
  • Regulation and policy making, focalizzato sulle discipline giuridiche internazionali e pubblicistiche legate al funzionamento di istituzioni pubbliche nazionali e degli organismi internazionali e sovranazionali
Inoltre, nel corso degli ultimi due anni potrai partecipare a legal clinic, moot courts, stage, esperienze formative all’estero e seminari per l’apprendimento di specifiche


Le classi

Le classi del primo anno sono composte mediamente da 120 studenti per i corsi triennali in italiano e 100 per i corsi internazionali. Negli anni successivi i corsi diventano sempre più interattivi con lavori di gruppo, ricerche e presentazioni che danno l’opportunità di creare una relazione diretta con i docenti e i compagni di corso. Le classi del primo anno di Giurisprudenza sono composte da circa 140 studenti.

I corsi e l’orario delle lezioni

Le lezioni sono tendenzialmente concentrate in una parte della giornata (mattino o pomeriggio) per facilitare lo studio individuale e i lavori di gruppo nel tempo rimanente. La frequenza è fortemente consigliata: partecipare ai corsi è il modo migliore per imparare, conoscere compagni di studio e di vita e relazionarsi con i docenti e la loro preziosa esperienza professionale.

Ogni anno accademico è diviso in due semestri (da settembre a gennaio e da febbraio a giugno). Gli insegnamenti sono semestrali e gli esami possono essere generalmente divisi in due parti (prove intermedie): un’agevolazione in più per riuscire a restare al passo con lo studio.

E dopo la laurea?

    Circa il 90% dei laureati dei trienni prosegue con un biennio o un master universitario: infatti tutti i corsi di laurea triennali Bocconi danno agli studenti la preparazione necessaria per accedere ai corsi proposti dall'Università. Oppure puoi scegliere un corso in un'altra università, in Italia o all'estero, o entrare subito nel mondo del lavoro. A te la scelta!

    I laureati in Giurisprudenza sono pronti per le professioni legali tradizionali (avvocato, notaio e magistrato) e a inserirsi come giurista d’impresa in aziende, enti, amministrazioni pubbliche, istituzioni, sia a livello nazionale sia internazionale. A un anno dalla laurea, il 91,4% dei laureati è occupato con un tempo medio di inserimento lavorativo di 1,2 mesi (laureati a.a. 2015-2016).


     

    Ultimo aggiornamento 02/04/2020 - 09:02:48