Immagine sezione
Logo Bocconi

Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza


Nata dalle ampie e approfondite competenze nel campo del diritto che si sono sviluppate negli anni in Bocconi, la Scuola di Giurisprudenza propone agli studenti un corso di laurea magistrale a ciclo unico della durata di 5 anni. Il programma comprende tutti gli insegnamenti fondamentali di un classico corso in Giurisprudenza per fornire una formazione completa e approfondita in tutti i campi del diritto (pubblico e privato, civile e penale ecc.) per l’accesso alle professioni legali tradizionali.

Il corso ha la particolarità di avvalersi delle competenze tipiche della Bocconi per integrare il piano studi, nei primi due anni, con insegnamenti economico-manageriali utili a completare e arricchire il profilo di un giurista moderno. Il diritto e l’economia sono infatti due mondi strettamente interconnessi e sempre più spesso a una buona preparazione in campo giuridico deve accompagnarsi anche la conoscenza delle possibili implicazioni economiche. Questo programma consente dunque non solo l’accesso alle professioni giuridiche tradizionali di avvocato, notaio e magistrato, ma anche a professioni più nuove e complesse all’interno di aziende, enti, banche o amministrazioni pubbliche.

Dopo i primi 3 anni dedicati allo studio delle diverse discipline giuridiche e ad alcune materie economiche di base, al 4° anno è possibile personalizzare il proprio piano studi con la scelta di un percorso di specializzazione (major) in funzione degli interessi maturati e della proiezione verso l’ambito professionale: è possibile scegliere il percorso forense, il percorso d’impresa o internazionale.

Grazie al forte orientamento internazionale gli studenti hanno a disposizione numerose occasioni di studio all’estero, e in particolare, oltre alle altre opportunità Bocconi, iniziative specificamente dedicate quali i Campus Abroad Law oriented e il Programma Scambi che permette di trascorrere un intero semestre all’estero in una delle 42 scuole partner in 14 paesi del mondo. Tra queste figurano alcune delle più prestigiose università europee (King’s College London, Paris Sorbonne, Freie Universität Berlin, University of Amsterdam, Esade Barcellona), 4 delle 25 migliori Law Schools negli USA (University of Southern California, George Washington University, University of Minnesota, University of Notre Dame), la National University of Singapore (1^ in Asia), Universidade de São Paulo in Brasile (1° in America Latina) e la Australian National University (3^ in Oceania).

Gli studenti possono inoltre partecipare al programma Themis (un network di 7 prestigiose università), che prevede la frequenza di un semestre di studio e uno stage all’estero, e che permette di ottenere, oltre alla laurea Bocconi, anche un diploma internazionale. Infine, i futuri giuristi possono mettersi alla prova nei Moot, competizioni di arbitrato e diritto commerciale internazionale che richiamano a Vienna e a l’Aia studenti da tutto il mondo. 

Il modello didattico, pensato per rendere più stimolante lo studio, fa ampiamente ricorso a strumenti interattivi e include discussioni di casi, redazione di documenti legali, simulazioni, analisi di casi giuridici con professionisti di studi legali e, più in generale, varie occasioni di formazione “sul campo”, tra cui lo stage.




Ultimo aggiornamento 21/02/2017 - 11:52:42

Guarda il nostro video

People

  • Giorgio Aime
    "Nel corso di Giurisprudenza siamo incoraggiati fare uno stage prima della laurea: per me è stato decisivo. Non solo mi ha permesso di capire come mettere in pratica le conoscenze acquisite, ma sono riuscito a rispondere a una domanda importante: ho preso la strada giusta? La mia risposta naturalmente è sì. "
  • Benedetta Gava
    "Il Programma Scambio è stato un'esperienza accademica e umana allo stesso tempo: l'opportunità di seguire corsi tenuti da professori eccellenti dell’UC Hastings College of the Law, ma anche la fortuna di viaggiare e incontrare persone che porterò sempre con me!"
  • Margherita Leder
    "Studiare Giurisprudenza è sempre stato il mio sogno, ho scelto la Bocconi perché cercavo un ambiente in cui imparare ad apprezzare il collegamento del diritto con l'economia e dove mi fossero offerte opportunità di mettermi alla prova in un altro paese. La Bocconi ha risposto a tutte le mie richieste."