Il percorso da avvocato

Mi sono laureato in Giurisprudenza nel 2010 con una tesi sugli strumenti ibridi, di cui ancora mi occupo. Ho iniziato a lavorare in uno studio legale italiano (Nctm Studio Legale ) perché in quel momento era quello che mi offriva un dipartimento piccolo ma più ad ampio raggio, dove avevo la possibilità di occuparmi di molte attività differenti, dal banking ai mercati finanziari. Due anni fa ho sostenuto un colloquio da Linklaters e ho deciso di iniziare a collaborare con loro: ora mi occupo di mercati finanziari e mi trovo molto bene; in questa realtà abbiamo la fortuna di essere un team piccolo, molto coeso, che segue l’intero processo dall’inizio alla fine curando ogni singola operazione. Nel mio lavoro i clienti sono principalmente banche d’affari, come Goldmann o JPMorgan, e altri avvocati, spesso alumni Bocconi.

È abbastanza difficile spiegare che si fa quotidianamente, perché le mansioni variano a seconda della seniority e del team. All’inizio, quando si entra in uno studio, si svolgono diverse attività che possono andare dalla correzione di bozze allo strutturare operazioni, e questo dipende molto a seconda del settore scelto e dalla capacità di imporsi e farsi conoscere all’interno del team, dove i livelli di preparazione sono molto alti. In concreto però, il lavoro di un avvocato è la produzione documentale, come contratti o prospetti, e la comunicazione con il cliente.
Per quanto riguarda le prospettive di crescita all’interno di studi legali internazionali,  con la crisi, l’accesso alla partnership è diventato più difficile, sia all’interno di studi internazionali che italiani, e, anche se in questi ultimi fare il salto di carriera resta più semplice, non è impossibile anche nelle realtà internazionali: contano molto la capacità di generare capitali, l’abilità di reinventarsi e le competenze trasversali.

L’esperienza in Bocconi mi ha aiutato davvero molto, non solo per l’esame scritto ma soprattutto per la prova orale. Il programma è infatti ampissimo e gli esami universitari, soprattutto i parziali, ti insegnano come preparare al meglio più materie contemporaneamente, come gestire lo stress e come mostrarti sempre sicuro e convincente.  

Francesco Eugenio Pasello avvocato Linklaters

 

  Scopri di più sui nostri alumni e leggi le loro storie

Ultimo aggiornamento 29/04/2019 - 16:37:30