Facebook pixel Moot Court Competition - Università Bocconi Milano
logo stampa

Moot Court Competition

La Moot Court Competition è un’esperienza di learning by doing – di insegnamento attraverso l’esperienza pratica – che l’Università Bocconi sta sperimentando da molti anni in numerose competizioni anche internazionali. Le Moot sono infatti competizioni tra squadre di studenti di varie Università del mondo che, dopo un serio e impegnativo percorso di preparazione nel proprio ateneo, si contendono il primo posto in una serie di incontri a esclusione, che si svolgono in forma di dibattimento di fronte a un collegio composto da importanti giudici, avvocati e professori universitari.

Le competizioni riguardano generalmente un caso molto complesso elaborato dall’organizzazione di ogni singola Moot su tematiche specifiche come, ad esempio, il diritto del commercio internazionale o il diritto dell’Unione Europea.
I dibattimenti costituiscono il momento finale del percorso di preparazione e di training degli studenti partecipanti. I dibattimenti sono infatti preceduti dalla presentazione di atti scritti, redatti da ciascuna squadra sotto la guida del proprio docente e dei singoli coaches, sulla base dei quali si svolgerà poi il dibattimento, spesso in inglese, con le squadre avversarie.

La Moot è dunque un’esperienza assolutamente unica e insostituibile per completare la propria formazione giuridica e per confrontarsi con le sfide del lavoro di gruppo, dell’argomentazione giuridica e dell’applicazione del diritto.

Espandi tuttoChiudi tutto

Willem C. Vis International Commercial Arbitration Moot

La Vis Moot si tiene ogni anno a Vienna presso l’Associazione che organizza e promuove questa competizione fin dal 1994. Vi partecipano oltre 300 Law Schools da ogni parte del mondo: le squadre si confrontano annualmente su un caso di diritto del commercio internazionale da affrontare e risolvere secondo le tecniche di soluzione arbitrale delle controversie. La competizione si svolge interamente in inglese.

La prima parte della competizione inizia a ottobre e si concentra sia sull’analisi del caso assegnato e degli initial statements of claim and defence inviati dall’organizzazione, sia sulla redazione di un primo memorandum per il claimant e di un secondo memorandum per il respondent da presentare rispettivamente a dicembre e a febbraio.

La seconda fase della competizione si svolge a Vienna ed è dedicata agli oral arguments che si sviluppano in un primo round di udienze che consente di selezionare le migliori 64 squadre che partecipano poi agli elimination rounds.
Il final argument assegna il titolo alla squadra vincitrice.

Il team Bocconi partecipa da oltre 15 anni alla Vis Moot ed è una delle squadre più apprezzate e temute della competizione e riesce generalmente a qualificarsi con successo agli oral arguments.

Gallery:
Willem C. Vis International Commercial Arbitration Moot

European Law Moot Court

La European Law Moot Court è una delle più prestigiose competizioni a squadre in tema di diritto dell’Unione Europea a cui partecipano annualmente circa un centinaio di Law Schools da ogni parte del mondo. La competizione si svolge interamente in inglese su un caso di diritto dell’Unione Europea.

A settembre di ogni anno il caso viene assegnato e le squadre sono chiamate a presentare i propri rispettivi pleadings entro la fine di novembre, mentre i giudici della competizione comunicano i risultati conseguiti da ciascun pleading entro il successivo mese di gennaio.

Le migliori 48 squadre si qualificano agli oral arguments, mentre mediante una serie di elimination rounds vengono selezionate le migliori due squadre che sono chiamate a confrontarsi dinanzi ai giudici della Corte di Giustizia dell’Unione Europea per la proclamazione della squadra vincitrice.

Da molti anni il team Bocconi partecipa con successo e con ottimi.

Competizione Italiana di Mediazione

La Competizione Italiana di Mediazione è una competizione che si svolge da 8 anni presso la Camera Arbitrale di Milano tra squadre universitarie italiane in tema di mediazione. La competizione, che si tiene in italiano, si occupa principalmente delle problematiche legate alla risoluzione di casi di diritto civile mediante l’impiego delle tecniche della mediazione e della conciliazione tra interessi individuali contrapposti. L’obiettivo è quello di applicare le tecniche di negoziazione e ottenere un risultato soddisfacente per la parte istante e per la parte aderente alla mediazione.

Le squadre iscritte alla competizione si affrontano in una serie di incontri di mediazione della durata di 70 minuti relativi a un caso descritto dall’ente organizzatore mediante Informazioni Generali comunicate a entrambe le squadre dell’incontro e Informazioni Confidenziali note soltanto alle singole squadre.

La competizione si conclude con la proclamazione della squadra che ha ricevuto il punteggio più alto al termine di tutti gli incontri.

La squadra Bocconi partecipa da alcuni anni alla Competizione Italiana di Mediazione con risultati molto ragguardevoli e ottimi posizionamenti in graduatoria.

Gallery:
Competizione Italiana di Mediazione

Hugo Sinzheimer Moot Court Competition

La Hugo Sinzhemeir Moot Court Competition è stata inaugurata nel 2016 quando si è svolta la prima edizione presso lo Hugo Sinzheimer Institute di Amsterdam. Si tratta di una competizione in inglese tra squadre universitarie su tematiche di diritto del lavoro nel contesto europeo.

La competizione alterna una fase di preparazione di statements scritti su un caso molto complesso, assegnato dall’ente organizzatore, da presentare entro il mese di maggio, e una successiva fase di oral arguments che svolge nel mese di giugno dinanzi a un collegio giudicante composto da esperti di diritto del lavoro e di diritto dell’Unione Europea.

Gli oral arguments consentono di selezionare la squadra vincitrice della competizione alla luce delle conoscenze nel campo del diritto del lavoro e dell’Unione Europea, oltre che nel campo dell’argomentazione giuridica e della sensibilità verso le tematiche sociali e di tutela del lavoro.

La squadra Bocconi ha inaugurato la sua partecipazione a questa competizione iscrivendosi all’edizione 2018 della competizione, che si è svolta in Italia presso l’Università di Cassino, e poi ha proseguito partecipando anche alla successiva edizione 2019 ad Hasselt in Belgio, conseguendo in entrambi i casi un brillante risultato

Gallery:
Hugo Sinzhemeir Moot Court Competition

Moot Competition in Public Comparative Law

La Moot Competition in Public Comparative Law è stata recentemente inaugurata in Bocconi come competizione su temi di diritto pubblico comparato. La recente esperienza è stata quella della partecipazione alla Moot Court Competition in Law and Religion che si è tenuta nel mese di marzo 2019 presso la European Academy of Religion di Bologna.

La competizione ha visto una prima di presentazione delle argomentazioni scritte di ciascuna squadra sul caso assegnato dall’ente organizzatore, a cui ha fatto seguito la fase di oral arguments che hanno visto contrapposte dieci squadre universitarie, tra cui il team Bocconi, dinanzi a un panel giudicante composto da giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e da giudici della Corte Suprema americana.

La partecipazione della squadra Bocconi è stata particolarmente brillante non solo perché il team Bocconi è stato ammesso alla fase di fase di oral arguments, ma anche perché ha conseguito il premio Best Oralist nel corso della competizione. 

Milano Moot Court Competition di Diritto penale

La Milano Moot Court Competition di Diritto penale, organizzata dalle associazioni studentesche ELSA e Keiron-Bocconi, si è tenuta per la prima volta nel 2019, coinvolgendo squadre provenienti dai quattro atenei milanesi che offrono corsi di laurea in giurisprudenza (Università Bocconi, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università degli Studi di Milano e Università degli Studi di Milano-Bicocca).

I partecipanti, suddivisi in squadre, si sono confrontati nelle vesti di accusa e difesa relativamente a un caso elaborato dai docenti delle università coinvolte. Nella prima fase (eliminatoria) le squadre hanno presentato una memoria scritta, valutata ai fini dell’accesso alla semifinale (il collegio giudicante era formato da docenti universitari in materie penalistiche e processual-penalistiche) e i due migliori team si sono confrontati in finale (il collegio giudicante era formato da magistrati con funzioni giudicanti in materia penale in servizio nel distretto di Milano).

La prima edizione della Milano Moot Court Competition di Diritto penale è stata vinta da una squadra dell’Università degli Studi di Milano, mentre il premio come miglior oratore è stato assegnato a Elisabetta Grasso, studentessa Bocconi.  

Gallery:
Milano Moot Court Competition di Diritto penale





Ultimo aggiornamento 13/11/2020 - 13:08:30