Facebook pixel Obiettivi formativi - Università Bocconi Milano
logo stampa

Obiettivi formativi

Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza ha i seguenti obiettivi formativi:

  • fornire, nella prima parte del percorso formativo, la conoscenza del "metodo" giuridico e dei fondamentali contenuti culturali e tecnici per la formazione del giurista che opera prevalentemente per l’impresa oppure all’interno dell'impresa;
  • fornire, nella seconda parte del percorso formativo, conoscenze avanzate intese come completamento, in ambito ancora tipicamente accademico, della formazione culturale del giurista, attraverso l'approfondimento monografico di specifici istituti o settori disciplinari già trattati in forma istituzionale nei "corsi base", ovvero attraverso l'allargamento dell'indagine ad ambiti precedentemente non trattati in ragione di una particolare settorialità, piuttosto che di un elevato grado di complessità tecnica dei problemi coinvolti;
  • favorire lo sviluppo delle conoscenze giuridiche anche in prospettiva europea e internazionale non solo attraverso gli insegnamenti obbligatori di base di diritto comparato e internazionale ma anche attraverso l'offerta di insegnamenti opzionali, alcuni dei quali impartiti in lingua inglese e attraverso la promozione della mobilità internazionale degli studenti con periodi di studio in università partner;
  • integrare la formazione giuridica con conoscenze di base economiche, aziendali e quantitative volte a favorire l'agevole inserimento nel contesto culturale economico nel quale si trova ad operare il giurista moderno;
  • assicurare gli strumenti conoscitivi e di metodo necessari per articolare, anche per iscritto, ragionamenti giuridici complessi che, grazie ad un consapevole dominio dei principi, conducano a soluzioni corrette di problemi per i quali sia richiesta una specifica competenza specialistica con particolare riferimento alle tematiche tipiche dell'operatore forense e del giurista inserito nell'impresa e nelle istituzioni pubbliche e internazionali;
  • sviluppare competenze ("sapere fare") oltre che conoscenze ("sapere") attraverso attività didattiche che favoriscono la partecipazione attiva dello studente in aula e l'interazione con il docente e attraverso l'acquisizione di competenze "sul campo" mediante stage e case studies;
  • sviluppare competenze finalizzate alla padronanza, in ambito giuridico, nell'uso degli strumenti informatici e nell'uso della lingua inglese e di una seconda lingua straniera UE per un'efficace ed efficiente operatività in ambito professionale.


 


Ultimo aggiornamento 04/06/2019 - 11:49:25