Facebook pixel Vision 2030 e Piano Strategico 2021-2025 - Università Bocconi Milano
logo stampa

Vision 2030 e Piano Strategico 2021-2025

In un’epoca complessa, caratterizzata dalla pandemia mondiale da Covid-19 e dalle molte incertezze sul futuro, l’Università Bocconi ha varato nel novembre 2020 i suoi documenti programmatici per il prossimo decennio: la Vision 2030 e il Piano Strategico 2021-2025.

L'analisi svolta nella prima parte del documento si è concentrata sullo scenario economico e demografico con il quale la Bocconi si troverà a confrontarsi nei prossimi dieci anni, con particolare focus sui principali trend a livello globale che interessano più direttamente un ateneo moderno quali le prospettive del mercato del lavoro e le sfide/opportunità legate a un'arena competitiva in rapida evoluzione (compresi gli impatti attesi della pandemia Covid-19).

I suddetti fatti e i dati di riferimento sono stati ampiamente condivisi con i principali stakeholder (Consiglio di Amministrazione, International Advisory Council, membri di Faculty e Staff, rappresentanti degli studenti, Bocconi Alumni Community Board, Comitato Sviluppo). Grazie, in buona parte, ai loro significativi contributi, il Comitato Esecutivo ha potuto identificare i sei obiettivi strategici che guidano la Bocconi Vision 2030 e definiranno la nostra Università in futuro, a partire dalle linee programmatiche che sono definite nel Piano Strategico 2021-2025 e che saranno messe in atto nei prossimi anni.

1 - Un’Università libera e indipendente, tra le migliori al mondo nelle scienze sociali

L'Università Bocconi valorizza fortemente, sin dalla sua fondazione, la propria indipendenza e libertà da ogni potere politico ed economico. Da sempre orgogliosa delle proprie radici italiane, la Bocconi è già adesso una delle principali università europee nelle scienze sociali.
La nostra ambizione per il prossimo decennio è consolidare il nostro posizionamento in Europa ed entrare a pieno titolo fra i leader mondiali nei nostri ambiti accademici di riferimento.
La nostra visione delle scienze sociali si espande e si espanderà progressivamente, per includere quelle discipline, come la scienza dei dati/informatica e le scienze cognitive, che sono ormai strumenti fondamentali per comprendere e affrontare le grandi sfide dei nostri tempi, in una logica multidisciplinare.

2 - Un'Università impegnata nello sviluppo della conoscenza attraverso la ricerca

Il progresso della conoscenza, attraverso una ricerca d’avanguardia, rigorosa e rilevante, è lo scopo primario di ogni istituzione universitaria d’eccellenza.
Con l'obiettivo di diventare la principale università di scienze sociali nell'Europa continentale entro il 2030, la Bocconi integrerà la ricerca in tutte le sue attività, principalmente riconoscendo il ruolo centrale dei docenti e dei ricercatori impegnati nel far progredire la conoscenza; poi, di conseguenza, attraendo i migliori studenti e gli stakeholder rilevanti (aziende, donatori, ecc.). Quindi, contribuendo alla performance dell'Ateneo nei Rankings internazionali.

3 - Un'Università che offre un'esperienza di apprendimento completa, multidimensionale e della più alta qualità accademica

La Bocconi intende procedere con lo sviluppo di una straordinaria esperienza di apprendimento, dai corsi universitari all'executive education. La capacità di avere un'offerta così multidimensionale - undergraduate, graduate, PhD, MBA ed Executive -, alimentata da una ricerca rigorosa e pertinente, rappresenta un pilastro portante della value proposition Bocconi.
Un modello didattico sempre più solido, che integri metodi e tecnologie innovative, sarà l’obiettivo dei prossimi anni. Un obiettivo che consentirà agli studenti di comprendere ed elaborare teorie e, allo stesso tempo, di applicare le conoscenze e utilizzare il pensiero critico per risolvere problemi, trasferendo con profitto le conoscenze e le esperienze acquisite in aula nella vita di tutti i giorni.

4 - Un'università che promuove l'impatto e il coinvolgimento di tutti i suoi stakeholder

In un contesto dominato dalla crescente competizione tra gli atenei nell'attrarre i migliori studenti/docenti e risorse in generale, e credendo fermamente alla missione di garantire il diritto allo studio ai capaci e meritevoli, indipendentemente dal reddito, le università fanno sempre più affidamento su individui e aziende per raccogliere e accrescere i fondi necessari per adempiere alla loro missione: quella di contribuire al progresso della conoscenza e alla formazione delle future generazioni di cittadini.
Nei prossimi anni l’Università Bocconi punterà a rafforzare ulteriormente il legame, già solido, con i suoi stakeholders. Il mondo delle imprese e delle istituzioni, innanzitutto. E poi la rete straordinaria di oltre 120mila Alumni in 158 paesi del mondo.

5 - Un'università aperta, che supporta mobilità sociale, inclusività, diversità e sostenibilità

Le università non sono più torri d'avorio: sono, al contrario, organizzazioni aperte e dinamiche, dove le persone si impegnano insieme per costruire un futuro migliore alimentando nuove idee, acquisendo e condividendo conoscenze e arricchendo le loro esperienze.
In questo contesto, la Bocconi è impegnata, e lo sarà sempre di più in futuro, a perseguire i suoi principali obiettivi di ricerca e di formazione in un ambiente (fisico e intellettuale) in cui tutti - gli studenti, i docenti, lo staff - ricevono e offrono agli altri pari opportunità, dignità e trattamento, indipendentemente dal genere, orientamento sessuale, etnia, religione, età e condizioni economiche.
Essere inclusivi e sostenibili, vivere in uno spazio fisico e virtuale sicuro, sarà l’impegno di tutta la nostra community nei prossimi anni.

6 - Un'università che promuove l'innovazione e l'imprenditorialità

Comprendere le tendenze che portano all'innovazione è diventato un requisito fondamentale per qualsiasi studente nell’ambito delle scienze sociali.
Per gli stessi motivi, sviluppare una mentalità imprenditoriale - aperta a nuove idee e sfide, flessibile, proattiva - è una risorsa non solo per aspiranti imprenditori, ma per chiunque si avvicini al mercato del lavoro ora e ancora di più negli anni a venire.
Coerentemente con questo quadro e la sua evoluzione attesa, entro il 2030 la Bocconi mira a creare un terreno fertile per l'innovazione e l'imprenditorialità, sviluppando e facendo combaciare il talento individuale con le competenze di business attraverso un modello educativo, che applica solide conoscenze teoriche e data science per risolvere problemi pratici.


Ultimo aggiornamento 09/03/2021 - 11:58:50