logo

Messaggi del Rettore e del Consigliere Delegato a studenti, faculty e staff

18 giugno 2020, ore 18:30

Fase 3, da settembre 2020

Care Studentesse, Cari Studenti,

da settembre la Bocconi entrerà nella Fase 3 e in questi giorni ci stiamo preparando per ri-accogliervi e ripartire a pieno con la vita e la didattica on campus nella massima sicurezza e garantendo pari opportunità a tutti. Lo facciamo consapevoli dell’inusuale complessità che insieme abbiamo sperimentato in questi mesi, ma anche forti dell’esperienza maturata e dell’importanza di ritrovarci per lavorare e studiare insieme.

Grazie all’evoluzione positiva della Fase 2 e ai conseguenti decreti governativi e regionali, come già sapete siamo riusciti a riaprire gli uffici subito il 4 Maggio, e dal 18 Maggio anche la nostra Biblioteca per le attività individuali di studio, con le necessarie limitazioni legate al distanziamento. Alla luce del recente decreto ministeriale, dal 26 giugno sperimenteremo inoltre i primi corsi di formazione professionale presso SDA Bocconi e così facendo riprendiamo ufficialmente anche le attività didattiche in presenza.

Siamo quindi lieti di annunciare che con l’inizio dell’anno accademico 2020/21 anche l’attività didattica universitaria potrà tornare in presenza potenziata dall’esperienza vissuta in digitale.

Alla didattica tradizionale, che verrà svolta in gruppi più piccoli così da garantire il necessario distanziamento sociale ma anche una qualità delle interazioni più efficace, affiancheremo lezioni a distanza ridisegnate. In questo modo insieme non solo vivremo il prossimo anno accademico in modo innovativo, ma contribuiremo a definire la Bocconi del futuro, una università in grado di sfruttare il potenziale del digitale e di dare ancora maggior valore alle interazioni in aula tra professori e studenti e tra studenti, così da migliorare ancora di più l’intero ciclo di apprendimento.

L’obiettivo, come abbiamo detto, è garantire la sicurezza, ma anche pari opportunità. Per questo a chi di voi sarà impossibilitato a raggiungerci a settembre a Milano a causa della momentanea restrizione dei visti, della situazione di limitata mobilità internazionale, ma anche per condizioni di salute o per impedimenti legali, garantiremo di poter proseguire il proprio percorso di studi a distanza per tutto il tempo necessario. Ciò garantirà anche, qualora nuove restrizioni dovessero essere imposte dalle autorità in caso di una seconda ondata del virus, la piena continuità delle lezioni per tutti gli studenti.

Riceverete, comunque, nelle prossime settimane indicazioni operative e specifiche circa la ripresa delle varie attività (pre corsi, welcome days, ecc.).

Concretamente quindi ci stiamo preparando alla Fase 3 ridisegnando i syllabi dei corsi e predisponendo tutte le misure di tutela e sicurezza necessarie a garantire la nostra salute, nel rispetto delle norme. Già oggi sono garantite quotidianamente, e comunque ogni qual volta si renderà necessario (nel caso delle aule, per esempio, ad ogni cambio di lezione) tutte le operazioni di sanificazione, sia negli ambienti esterni che in quelli interni. Sono stati predisposti, inoltre, tutti gli strumenti di comunicazione, di segnaletica, di prevenzione e di programmazione delle attività per rispettare il divieto di assembramento e per garantire il distanziamento, la sicurezza negli accessi, la misurazione della temperatura.

Bocconi è pronta e soprattutto desiderosa di accogliervi a settembre certi che insieme ritroveremo una nuova normalità nel campus, nelle residenze, nelle aule o in remoto: perché la Bocconi siamo tutti noi insieme.

A presto!

Gianmario Verona Rettore, Riccardo Taranto Consigliere Delegato

Espandi tuttoChiudi tutto

24 marzo - Messaggio del Rettore e del Consigliere Delegato

Cari Studenti, Docenti e Staff,

Vi scriviamo per aggiornavi ulteriormente alla luce della recente evoluzione dell’emergenza Covid-19.

Come avete potuto constatare voi stessi sui media, la stretta governativa sulla circolazione delle persone è ora più che mai necessaria. Per questo siamo chiamati dalla Regione e dal Governo a un ulteriore sacrificio per ottenere la massima efficacia dai provvedimenti messi in campo sino a questo momento.

Siamo quindi a chiedervi non solo di continuare la sospensione delle lezioni fisiche, ma ai docenti di non recarsi in ufficio sino a una nostra prossima comunicazione. Se fosse strettamente necessario recuperare materiale in alcuni dei nostri edifici per proseguire da casa la registrazione delle lezioni o per materiale di ricerca, vi chiediamo di farlo previa richiesta di permesso entro la giornata di domani, mercoledì 25 marzo, a partire dalla quale gli edifici saranno chiusi in quanto l’attuale ordinanza non permette interpretazioni più ampie.

Le residenze studentesche continueranno invece a ricevere i servizi per le ragazze e ragazzi che sono rimasti ospiti e a cui va tutta la nostra vicinanza e supporto morale.

Alla luce dello sforzo straordinario che siamo riusciti a mettere in campo fino ad oggi garantendo comunque lo svolgimento delle sessioni degli insegnamenti dei corsi di laurea e del fatto che il completamento delle sessioni è previsto per la gran parte degli insegnamenti nella prima settimana di maggio, confermiamo che tutte le attività didattiche previste proseguiranno in distance sino al termine del semestre.

Si terranno in distance anche le prossime sessioni d’esame previste nel periodo di aprile-luglio; si stanno definendo le modalità operative per lo svolgimento in distance degli esami in modalità sia scritta che orale. Maggiori dettagli vi saranno comunicati quanto prima.

La modalità di didattica e di esami in remoto sarà comunque garantita, anche qualora un auspicabile positivo evolversi dell’emergenza e i provvedimenti delle Autorità competenti consentissero la ripresa delle attività on campus.

Anche in questo caso, vogliamo ringraziare gli studenti per l’impegno e la serietà con cui stanno affrontando questo particolare momento e lo staff e i docenti tutti per il grande sforzo organizzativo relativo alla messa a punto di strumenti e modalità di didattica e di esame a distanza.

Come anticipato dai Dean nella giornata di ieri, anche la seduta di laurea del 15 16 e 17 aprile, si terrà in distance. Assicuriamo comunque che per i laureati di questa sessione prevedremo, non appena possibile, un momento collettivo che consenta di celebrare adeguatamente questo traguardo e, ci auguriamo, anche il superamento di questa emergenza.

Un’ultima annotazione riguarda una richiesta fatta dai rappresentanti degli studenti a cui abbiamo dato seguito e che vi vorremmo comunicare. In accordo anche con la decisione della Conferenza dei Rettori dopo l’invito del Ministro dell’Università e della Ricerca abbiamo deciso lo slittamento della scadenza della terza rata per le sole tasse dei corsi di laurea. Non siamo in grado di riemettere i documenti bancari (MAV) per il pagamento con una nuova scadenza formale, ma la terza rata potrà essere saldata, senza incorrere in sospensioni, solleciti di pagamento o provvedimenti amministrativi, entro il 30 giugno 2020.

Nel produrre questa estensione, chiediamo, in modo analogo a quanto fatto dal Governo per le scadenze fiscali, a chi può, perché non ha subito impatti finanziari da questa emergenza, di rispettare le scadenze e versare la rata regolarmente entro il 29 aprile, consentendo alla Bocconi di continuare a mantenere tutti gli adempimenti e le scadenze nei confronti del proprio sistema.

Lo spirito collaborativo e la coesione che ancora una volta la nostra community ha dimostrato di possedere nel proprio DNA è per noi motivo di grande orgoglio e ci consente di guardare al futuro, oltre questo momento di grave emergenza, con positività e ottimismo.

Buon lavoro e buono studio a tutti voi!

Gianmario Verona Rettore, Riccardo Taranto Consigliere Delegato


12 marzo - Messaggio del Rettore e del Consigliere Delegato

Cari Studenti, Docenti, Staff,

Oggi stiamo vivendo il quattordicesimo giorno effettivo di sospensione delle lezioni, dei seminari e degli eventi all’interno nostro Campus, che - come sapete - si protrarrà certamente sino al prossimo 3 aprile.

La nuova situazione che stiamo affrontando ha senza dubbio rivoluzionato le vite di tutti noi, ma ha anche dimostrato la resilienza e la capacità di innovazione della nostra comunità. Dalla prima settimana di sospensione siamo infatti riusciti a garantire il servizio in distance learning per gran parte degli insegnamenti delle cinque Scuole; poi, a partire dalla seconda, siamo riusciti ad attivare il servizio a pieno regime per tutti i Corsi di laurea e insegnamenti, tranne che per qualche rara eccezione (alcuni Master specialistici appena avviati, per cui abbiamo preferito optare per la momentanea sospensione del corso e i corsi per aziende di SDABocconi che sono stati posticipati a fine emergenza).

In particolare, il totale dei minuti di didattica prodotti ed erogati si avvicina ai 2 milioni. Quasi 9mila studenti hanno visualizzato video on demand, con una media di 12 video visualizzati per studente, ai quali vanno aggiunti quelli in streaming live. Il totale degli studenti che hanno partecipato ad almeno una sessione in streaming live (oltre 800 in totale), supera le 6mila unità.

Come potete immaginare, questi – nella grave emergenza in corso - sono risultati straordinari, merito di studenti, docenti e staff che sposano la causa #bocconineverstops. Grazie a tutti voi!

Stiamo peraltro apprendendo, con dispiacere per la progressione dell’emergenza sanitaria a livello globale, che anche le principali università statunitensi (da Harvard nella costa orientale a Stanford nella costa occidentale) stanno chiedendo agli studenti di non rientrare on campus dopo lo Spring Break che terminerà il 23 marzo, garantendo loro lezioni in distance sino alla fine del semestre. Volendo fare un’analisi oggettiva, sembra davvero una situazione straordinaria a livello internazionale, in cui noi abbiamo avuto occasione di essere tra i primi a dover sperimentare un’imprevista situazione di emergenza con le conseguenti nuove modalità di lavoro.

In questo momento, peraltro, in cui l’emergenza sanitaria richiede ulteriori risposte responsabili da parte di tutti a livello individuale e collettivo, e in relazione ai nuovi provvedimenti restrittivi emanati questa notte dal Governo attraverso il DPCM 11 marzo 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto- legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale”, che prevede misure ancora più rigorose per contenere il contagio del Covid-19, vi chiediamo un ulteriore sforzo per limitare la mobilità e vi chiediamo di recarvi on Campus solamente nei seguenti casi:

  • necessità di registrare lezioni, previa richiesta di autorizzazione, per consentire la regolare erogazione delle attività didattiche in distance (nel rispetto delle norme igienico sanitarie e di sicurezza);
  • necessità di impiegare strumentazione utile alla ricerca presente solo on campus, previa autorizzazione;
  • necessità di svolgere servizi amministrativi di supporto a quanto sopra e/o imprescindibili per garantire i servizi essenziali.
Le modalità di richiesta ed autorizzazione di accesso al campus verranno comunicate separatamente.

Sempre in distance, saranno erogati tutti i servizi amministrativi utili a garantire il proseguimento regolare delle attività del semestre.

La raccomandazione per tutti è quella di rispettare rigorosamente le regole e le indicazioni per contrastare la diffusione del Covid-19, riducendo al minimo essenziale gli spostamenti e le uscite fuori dalla propria abitazione. La collaborazione e la responsabilità di ognuno di noi sarà decisiva per tornare nel più breve tempo possibile a una situazione di normalità.

Come vi dicevamo, la Bocconi non si ferma e vi augura buon lavoro e buon apprendimento in distance!

Gianmario Verona Rettore, Riccardo Taranto Consigliere Delegato



8 marzo - Messaggio del Rettore e del Consigliere Delegato

Cari Studenti, Docenti, Staff,

Costantemente vicini a tutti voi in una situazione così difficile, desideriamo fornirvi alcune ulteriori indicazioni, alla luce del DPCM 8 marzo 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto – legge 23 febbraio 2020, n.6 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, firmato questa notte dal Presidente del Consiglio dei Ministri; provvedimento che prevede l’allargamento all’intera Lombardia e ad altre 14 province della cosiddetta “zona rossa”, con misure rigorose per contenere la diffusione e il contagio del Covid-19.

Tutte le decisioni che vi abbiamo comunicato in precedenza, sono ulteriormente confermate sino al prossimo 3 aprile. Ad esse si aggiunge il divieto di fare riunioni in presenza: per meeting ed incontri vi invitiamo ad utilizzare i supporti tecnologici disponibili.

Resta garantita, in questo periodo di emergenza, la prosecuzione di ogni percorso di studi nel rispetto del calendario accademico attraverso l’erogazione dell’attività didattica in distance. Per questo ringraziamo i docenti ed il personale di staff per la flessibilità dimostrata, e gli studenti per aver accolto con particolare entusiasmo questa importante innovazione che permette di continuare ad apprendere nonostante le restrizioni in vigore. I docenti che hanno necessità di raggiungere l’Ateneo per proseguire con la registrazione delle lezioni potranno farlo, e sarà garantita loro l’assistenza necessaria sempre rispettando le prescrizioni relative alla distanza tra persone.

Nei prossimi giorni continueremo ad aggiornare docenti, studenti e staff anche relativamente alle lauree. Cercheremo di valorizzare, in tutti i modi possibili, un momento così importante della carriera di voi studenti, per voi e per i vostri cari.

Consapevoli del momento di estrema delicatezza che siamo tutti chiamati ad affrontare con senso di responsabilità, siamo certi di poter contare anche in questa difficile circostanza sui valori e sulla coesione della nostra community.

Gianmario Verona Rettore, Riccardo Taranto Consigliere Delegato



4 marzo - Messaggio del Rettore e del Consigliere Delegato

Cari Studenti, Docenti, Staff

Vi aggiorniamo ulteriormente alla luce delle novità emerse dal Consiglio dei Ministri in data odierna.

Il persistere dell’attuale stato di emergenza sanitaria rende impossibile la ripresa delle attività didattiche in presenza e ci chiede di continuare a limitare la mobilità del personale docente e staff per ridurre i rischi di contagio.

Sulla base di quanto stabilito dalle Autorità competenti, le attività didattiche in aula sono quindi sospese anche per la settimana dal 9 al 15 marzo.

Non è peraltro da escludere che tale sospensione venga prorogata ulteriormente per un periodo successivo, in quanto la situazione rimane fluida. Dal momento in cui nella settimana del 16 marzo al 22 marzo il calendario accademico prevede prove intermedie, abbiamo deciso e condiviso con i Dean e la rappresentanza studentesca di annullare per questo semestre tutte le prove intermedie e di sfruttare quella settimana per consentire agli insegnamenti di allinearsi tutti sul calendario accademico.

Come potete immaginare, la decisione di annullare le prove è anche legata a ragioni di equità, visto che molti dei nostri studenti hanno lasciato Milano e potrebbero trovarsi nell’impossibilità di rientrare nella settimana del 16 marzo, qualora l’emergenza non fosse più tale. Stiamo inoltre valutando la possibilità di permettere di continuare a seguire in “distance learning” anche quando le Autorità interromperanno la sospensione della didattica. I Dean delle scuole aggiorneranno studenti e docenti sulle modalità operative del prosieguo dei corsi in termini di attività didattiche e prove di esame del semestre.

Per la Divisione Master di SDA Bocconi che non prevede prove intermedie nella settimana del 16 marzo si continuerà ad erogare in distance l’attività didattica.

Alla luce del provvedimento del Consiglio dei Ministri, cogliamo l’occasione per ribadire a personale docente e staff, che verranno raggiunti da una comunicazione più analitica nelle prossime ore, di limitare gli spostamenti e di ridurre le organizzazioni di riunioni fisiche, sfruttando il più possibile la tecnologia multimediale.

Alla luce delle contingenze e delle decisioni delle Autorità nazionali, tutti gli eventi in calendario saranno annullati sino al 5 aprile. Alcuni di essi saranno riprogrammati nei prossimi mesi.

Rimangono inoltre sospesi i viaggi di lavoro sino a nuova comunicazione.

In conclusione, Bocconi non si ferma e non chiude, ma occorre adattarsi alle circostanze imposte dalla situazione nazionale.

Vi ringraziamo per la comprensione e per la professionalità e passione che state dimostrando in questi giorni di emergenza.

Gianmario Verona Rettore, Riccardo Taranto Consigliere Delegato


3 marzo - Messaggio del Rettore e del Consigliere Delegato

Cari Studenti, Docenti, Staff

Durante la sospensione - in queste due settimane - delle attività didattiche on campus, possiamo affermare con orgoglio che la Bocconi continua a lavorare a pieno regime, utilizzando anche smart working straordinario e riunioni “virtuali” a distanza, e a garantire l'erogazione dei corsi previsti.
In particolare, grazie all’entusiasmo, all’iniziativa creativa e al costante contributo della nostra Faculty, supportata dal Built e dallo Staff, la didattica in distance è ormai attiva a pieno regime, con lezioni in streaming, corsi videoregistrati, syllabi 'potenziati' e una generale ridefinizione del percorso di lavoro delle classi.
Emerge ancora una volta, e di questo vogliamo ringraziare ogni componente della community Bocconi, la sinergia di intenti e di spirito di gruppo dei tre pilastri che rendono vivo e unico il nostro Campus: studenti, docenti e staff.

In linea con le misure di contenimento applicate dalle Autorità nazionali e locali, a causa dell’emergenza sanitaria in atto, vi ricordiamo di continuare a seguire alcune modalità operative con l’obiettivo di tutelare la salute della nostra comunità.
In particolare, vi invitiamo a ridurre il più possibile la mobilità, evitando lunghi trasferimenti con i mezzi pubblici per raggiungere l’Università, a svolgere le riunioni con un numero di persone elevato attraverso strumenti collaborativi on line e a tenere, per quanto possibile, la distanza di sicurezza anti contagio consigliata tra le persone (almeno un metro).
Queste misure si aggiungono a quelle già note di quarantena volontaria e fiduciaria in caso di contatto recente con persone risultate positive al test sul Covid-19 o residenti nelle zone rosse (i cui confini vi invitiamo a verificare in relazione ai provvedimenti comunicati delle Autorità), a quelle consigliate per una corretta igiene personale e all’indicazione di non entrare in contatto con altre persone in caso di sintomi influenzali o di raffreddore.
Qualora riscontraste sintomi occorre contattare i numeri di emergenza 800 89 4545 (Regione Lombardia) oppure 1500 (Ministero della Salute).
Cogliamo anche l’occasione per informarvi che, in via precauzionale, i viaggi di lavoro per docenti e staff rimangono sospesi sino a ulteriori comunicazioni.

Certi che potremo tornare a vivere presto il nostro meraviglioso Campus in una situazione di consueta normalità, vi auguriamo buon lavoro e buon apprendimento.

Gianmario Verona Rettore,  Riccardo Taranto Consigliere Delegato


28 febbraio - Ulteriore aggiornamento sull’attuale emergenza sanitaria

Come anticipato nella nota di giovedì 27 febbraio, vi forniamo un ulteriore aggiornamento sull’attuale emergenza sanitaria.

In linea con le indicazioni della Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde che alleghiamo, fino a sabato 7 marzo proseguiremo con le attività di insegnamento in distance, mantenendo quindi la sospensione delle principali attività on campus – inclusi eventi e seminari.

Come potete immaginare si tratta di uno sforzo organizzativo importante che coinvolge tutto il personale docente e lo staff dell’Ateneo e che garantirà la qualità e la tempistica degli insegnamenti pianificati nel calendario accademico. Permetterà inoltre ai molti studenti di varie provenienze, di organizzare il proprio rientro on campus.

Certi che questa decisione consentirà a tutti una più fluida ripresa di tutte le attività quando lo stato di emergenza sarà terminato, vi garantiamo il continuo monitoraggio della situazione e l’aggiornamento puntuale sulla sua evoluzione attraverso i nostri canali istituzionali.

Ribadiamo inoltre a tutti coloro che fossero stati nelle zone a rischio, in Italia o all’estero, o avessero avuto contatti con persone residenti in quelle zone, di rimanere in auto quarantena per 14 giorni dall'ultimo contatto avvenuto con persone provenienti da quei luoghi, come richiesto dalle autorità sanitarie.


28 febbraio - Comunicato della Conferenza dei Rettori delle Univerità lombarde

Le Università della Lombardia ritengono che siano ancora attuali le ragioni cautelative che hanno condotto a sospendere le attività didattiche nella settimana iniziata con lunedì 24 febbraio 2020.

Pertanto, per sereno funzionamento delle attività istituzionali di tutti gli atenei lombardi, le attività formative in presenza sono sospese fino a sabato 7 marzo p.v.

Al fine di contenere gli effetti negativi di questa emergenza, tutte le Università della Lombardia si sono nel frattempo attivate per offrire agli studenti forme di didattica a distanza, secondo modalità proprie di ogni singolo Ateneo. Le informazioni di dettaglio sono disponibili sui siti dei singoli Atenei e vengono comunicate e aggiornate in modo dettagliato a tutte le comunità accademiche.

Ogni Ateneo lombardo sta lavorando all'analisi dei diversi scenari possibili e all'individuazione delle opportune soluzioni da adottare sia nel breve sia nel medio/lungo periodo, in particolare sul fronte dell'organizzazione delle attività didattiche.

La prospettiva è che tutte le attività possano riprendere lunedì 9 marzo p.v.

La nostra azione di monitoraggio è in continua evoluzione e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie nazionali e locali.

Continueremo a informare studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.


27 febbraio - Messaggio del Rettore e del Consigliere Delegato

Cari Studenti, Cari Colleghi,
Nell’aggiornamento costante che stiamo cercando di fornirvi in questi giorni, inviamo questo messaggio innanzitutto con un ringraziamento e con una considerazione che ci rende particolarmente orgogliosi. In questo momento di emergenza sanitaria, in cui tutti noi siamo stati chiamati a raccogliere le nostre migliori risorse per garantire che la nostra Università possa offrire a tutti i livelli una continuità didattica e operativa, la risposta della community bocconiana è stata immediata, efficiente ed efficace oltre ogni previsione.

Di questo siamo grati a tutti voi, docenti, staff e studenti, per l’impegno, la creatività e la dedizione che state mostrando, oltre al consueto senso di appartenenza che ci rende una comunità davvero coesa e formidabile in ogni sua manifestazione.

Come sapete, abbiamo attivato da martedì un protocollo per avviare la didattica in distance, che preserveremo sino alla ripresa delle lezioni frontali; una modalità, quella in distance, che potrà essere utile in futuro per migliorare complessivamente l’esperienza didattica. SDA Bocconi e la PhD School, grazie anche alla peculiarità dei corsi, sono già da mercoledì attive su tutti gli insegnamenti. Le Scuole Universitaria, Universitaria Superiore e di Giurisprudenza sono riuscite ad organizzarsi, con il prezioso supporto del BUILT, secondo le modalità suggerite di sillabo potenziato, lezioni in video o live streaming e sono già attive o lo saranno entro domani per la maggior parte degli insegnamenti.

Sebbene le attività didattiche siano state sospese, l’Università è rimasta costantemente aperta grazie al personale di staff che ha continuato a venire on Campus e grazie a una importante parte del personale che ha potuto sperimentare in modo più ampio lo smart working. E’ anche stato piacevole vedere come molti docenti esperti si stiano prodigando nell’esprimere le loro opinioni sulla situazione contingente attraverso video che vengono diffusi online e sono molto apprezzati.

Siamo certi che presto torneremo a vivere il nostro meraviglioso Campus in una situazione di consueta normalità. Nel frattempo, con la promessa di aggiornarvi tempestivamente su ogni decisione che sarà presa relativamente alla ripresa dell’attività didattica in Università, vi auguriamo buon lavoro e buon apprendimento. 

Gianmario Verona Rettore, Riccardo Taranto Consigliere Delegato


25 febbraio - Indicazioni per lezioni, esami e tesi di laurea

Facendo seguito alle comunicazioni precedenti del Rettore e del Consigliere Delegato, vogliamo darvi alcune indicazioni sulle modalità con cui saranno gestite le attività didattiche a fronte della sospensione disposta in ottemperanza alle direttive emanate dalle Autorità competenti.

L’obiettivo è rispettare il calendario accademico attuale, mantenendo la cadenza delle attività programmate. Di seguito alcune note specifiche con riferimento alle lezioni, agli esami e alle tesi di laurea.

Lezioni
Per la settimana corrente - e limitatamente alle settimane che dovessero essere interessate da analoghi provvedimenti di sospensione delle attività didattiche in presenza - queste saranno sostituite con modalità in distance learning, quali video, attività sincrona in distance, note e letture integrative e ogni altro strumento ritenuto idoneo dal Responsabile di ciascun insegnamento.

I Responsabili di Insegnamento coordineranno l’attività di tutti i docenti coinvolti e adegueranno il syllabus indicando per ogni lezione le nuove modalità adottate e i relativi materiali di supporto, in modo che voi studenti possiate chiaramente identificare le attività che sostituiscono quelle in presenza.

I docenti si renderanno disponibili a interagire con gli studenti a distanza (via email, chat BBoard, Skype, etc.), al fine di limitare i disagi legati alla mancata possibilità di effettuare office-hours in presenza.

Per tutti gli insegnamenti, stante la sospensione della didattica frontale, è parimenti sospesa la rilevazione delle presenze tramite Attendance.

Esami di profitto
Per la sessione di prove parziali (ed esami di profitto per il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza) programmata nel mese di marzo non sono previste al momento variazioni. In funzione delle decisioni che verranno assunte dalle Autorità competenti, seguiranno ulteriori comunicazioni al riguardo.

Sedute di laurea
La sessione di laurea di aprile prevede la scadenza per la consegna delle tesi delle Lauree Magistrali e Magistrali in Giurisprudenza in data 3 marzo e dei lavori finali dei Trienni in data 5 marzo 2020.

Per ovviare agli eventuali disagi dovuti alla sospensione delle attività in presenza durante la settimana corrente, si posticipa la data di consegna dei lavori finali triennali e delle tesi biennali e di giurisprudenza al 12 marzo 2020. Inoltre si è raccomandato a tutti i docenti coinvolti nella supervisione dei lavori finali / di tesi di prestare la massima disponibilità ad un’interazione con i laureandi con modalità alternative rispetto al ricevimento studenti in presenza.

Nelle prossime ore verranno condotti approfondimenti per valutare se è possibile consentire ai laureandi della sessione di aprile, in via del tutto eccezionale, la fruizione delle banche dati non accessibili da remoto.


I Dean e i Direttori di programma si terranno costantemente in contatto con i rappresentanti degli studenti negli organi collegiali al fine di monitorare l’evoluzione della situazione.

Contiamo sulla collaborazione di tutti per garantire il più efficace proseguimento delle attività in questo momento di carattere eccezionale.


24 febbraio - Aggiornamento per la comunità Bocconi

Facendo seguito alle comunicazioni già inviate in precedenza, desideriamo informarvi che, alla luce dell’emergenza occorsa, stiamo lavorando alla riprogrammazione delle attività didattiche e lavorative dell’intera comunità Bocconi, in ottemperanza alle direttive emanate dalle autorità sanitarie competenti, nazionali e locali relativamente alle norme di prevenzione e contenimento del contagio da Coronavirus (Covid-19), in linea con la decisione assunta dalla Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde in data 22 febbraio 2020 e con l'ordinanza del Ministero della Salute/Regione Lombardia del 23 febbraio 2020.

Nelle prossime ore verranno inviate comunicazioni specialistiche a Studenti, Docenti e Staff, atte a fornire tutte le informazioni necessarie per gestire al meglio le attività didattiche relativamente a lezioni ed esami, così come alle attività amministrative.

Ricordiamo che, nel rispetto delle indicazioni fornite dalla autorità sanitarie, è richiesta la quarantena volontaria per tutti coloro che sono venuti in contatto con persone provenienti dai paesi a rischio (“zona rossa” della Lombardia e delle altre Regioni) e per i loro familiari. Durante la quarantena, che dovrà avere una durata di 14 giorni, è richiesta la misurazione della temperatura più volte al giorno e, se superiore a 37.3/37.4 °C, sarà necessario chiamare il 112 che eseguirà il tampone direttamente in ambulanza o a domicilio.

Sarà nostra cura continuare a fornire informazioni puntuali sull'evolversi della situazione attraverso i nostri canali istituzionali e aggiornare le comunicazioni in relazione ad eventuali evoluzioni delle direttive fornite dalle autorità competenti.


23 febbraio - Sospensione iniziative di divulgazione scientifica dal 24 al 29 febbraio

A seguito della decisione assunta in via precauzionale dalla Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde in data 22 febbraio 2020, l'Università Bocconi ha sospeso le iniziative formative e di divulgazione scientifica programmate per la settimana dal 24 al 29 febbraio.

Eventi, seminari, incontri programmati durante questa settimana, dunque, sono annullati e saranno eventualmente riprogrammati in altra data.

Ci scusiamo per i disagi eventualmente creati, ma la situazione contingente impone a tutti noi comportamenti coerenti con le indicazioni ricevute dalle autorità civili e sanitarie.

Sarà nostra cura informare puntualmente, attraverso i nostri canali istituzionali, sull'evoluzione della situazione.


22 febbraio - Sospensione dell'attività didattica dal 24 al 29 febbraio

Il nostro Ateneo sta monitorando la situazione relativa al nuovo Coronavirus (Covid-19) con la massima attenzione e si attiene alle indicazioni delle Autorità competenti locali e nazionali.

Per questa ragione, sulla base dei provvedimenti emanati dalla Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde - in data sabato 22 febbraio, all’interno del Campus Bocconi saranno sospese le attività didattiche (lezioni, esami di laurea e colloqui con i docenti) oltre alle conferenze ed agli eventi previsti a partire da lunedì 24 febbraio e fino a sabato 29 febbraio.

Sempre per ragioni di cautela saranno chiuse la biblioteca e le sale studio.

Rimane invece attiva l’operatività degli uffici dell’Università e vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico fino a diversa comunicazione

Ogni decisione viene e verrà presa in accordo con le Autorità civili e sanitarie.

Chiediamo inoltre a tutti coloro che fossero stati nei comuni a rischio o avessero avuto contatti con persone residenti in quelle zone, di rimanere in auto quarantena per 14 giorni dall'ultimo contatto avvenuto con persone provenienti da quei luoghi.

Sarà nostra cura seguire costantemente l’evoluzione della situazione e fornire alla nostra community tutti gli aggiornamenti e le informazioni del caso.


22 febbraio - Comunicato della Conferenza dei Rettori delle Università lombarde

L’evoluzione  della situazione relativa alla diffusione del Coronavirus impone l'adozione di misure cautelative a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle attività istituzionali di tutti gli atenei della Lombardia, stante la naturale e massiccia mobilità degli studenti, lombardi e non, all'interno del territorio regionale.

Nei giorni da lunedì 24 febbraio a sabato 29 febbraio, saranno sospese le attività didattiche (lezioni, esami e lauree).

Riteniamo che, in assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno riprendere lunedì 2 marzo. Sedute di laurea ed esami saranno rinviati secondo calendari che verranno predisposti dalle singole sedi.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.


Ultimo aggiornamento 18/06/2020 - 19:42:31