Facebook pixel Tirocinio curriculare ed extracurriculare: principali caratteristiche - Università Bocconi Milano
logo stampa

Tirocinio curriculare ed extracurriculare: principali caratteristiche

Il prospetto sottostante riporta le principali caratteristiche del:

  • tirocinio curriculare, attivato con studenti regolarmente iscritti ad un corso di laurea o ad un master universitario
  • tirocinio extracurriculare, attivato con laureati e diplomati master fino a 12 mesi dal conseguimento del titolo

In Italia il tirocinio è regolamentato dalla normativa vigente a livello nazionale e regionale e, per quanto concerne i tirocini curriculari, dal Regolamento d’Ateneo.
Per approfondimenti su normativa e attivazione di tirocini extracurriculari si rimanda al seguente link.

TIPOLOGIA

STAGE CURRICULARE

STAGE EXTRACURRICULARE


Finalità

Ha finalità di affinamento del processo di apprendimento e di formazione in modalità di cosiddetta "alternanza"


Può dare diritto a crediti formativi e deve essere coerente con il percorso di studi


È finalizzato alla scelta professionale e alla conoscenza del mondo del lavoro

Soggetto promotore

È promosso unicamente dall’Università di provenienza del tirocinante

È promosso dall’Università di provenienza del tirocinante o, previa comunicazione all'Università, da altri soggetti promotori


Beneficiari

E’ rivolto a studenti (corsi di laurea, master, dottorati)

E’ rivolto a neolaureati/neodiplomati master fino a 12 mesi dal conseguimento del titolo

Durata

Minima di 2 mesi

Massima di 6 mesi (policy Bocconi)*

Collocazione

Si colloca all’interno del percorso di studi
e si conclude di norma entro il conseguimento del titolo**

E’ attivabile entro i 12 mesi dopo il conseguimento del titolo (policy Bocconi)

Indennità di partecipazione

Non obbligatoria

A discrezione assegno di studio, mensa aziendale, alloggi e trasporti, ecc.

Obbligatoria

Prevista nel rispetto dei limiti minimi indicati dalle normative regionali. Facoltative le altre facilitazioni (mensa aziendale, alloggi e trasporti, ecc.)

Comunicazione al Centro per l’Impiego

Non necessaria

Obbligatoria e a carico dell’ente ospitante

Da effettuare al Servizio competente nel cui ambito territoriale è ubicata la sede operativa del tirocinio

Rapporto risorse umane/tirocinanti


Massimo 5 tirocinanti per tutor aziendale



  • da 0/1 a 5 lavoratori: 1 stagista
  • da 6 a 19 lavoratori: 2 stagisti
  • più di 20 lavoratori: stagisti in numero non superiore al 10% dei lavoratori

Massimo 3 tirocinanti per tutor aziendale


Formazione su salute e sicurezza sul lavoro

Obbligatoria e a carico dell’Ente ospitante


Copertura assicurativa
A carico dell'Ente promotore

 

*Durata e proroga
Per policy Bocconi, la durata massima dello stage è di 6 mesi comprensivi di proroghe. Richieste di proroghe oltre i 6 mesi ed entro i 12 mesi (durata massima dello stage sia curriculare sia extracurriculare fissata dalla normativa vigente) vengono valutate dall’Università in base alla motivazione della proroga.

**Trasformazione (o cambio natura) del tirocinio da curriculare a extracurriculare
Per policy Bocconi, in accordo con Regione Lombardia, se il tirocinante si laurea durante il tirocinio:
a) lo stage resta curriculare se si conclude entro 59 giorni dal conseguimento del titolo; 
b) lo stage cambia natura passando da curriculare ad extracurriculare se si conclude oltre i 59 giorni dal conseguimento del titolo di studio. In tal caso l’Ente ospitante e tirocinante si impegnano ad effettuare tutti gli adempimenti richiesti dalla normativa vigente in materia di tirocini extracurriculari.

Nel caso di proroghe degli stage che non cambiano natura (a)
- se durante i 59 giorni dopo la laurea, in cui si gode ancora dello status di stage curriculare, l’azienda decide di prorogare lo stage per una durata che supera i 59 giorni dalla laurea, non avverrà automaticamente la trasformazione dello stage in extracurriculare, ma sarà necessario far ripartire un nuovo stage extracurriculare; 
-se invece, prima della data di conseguimento del titolo (almeno una settimana) l’ente ospitante volesse effettuare una proroga estendendo così il periodo post-laurea oltre i 59 giorni, per poter beneficiare del cambio natura, dovrà darne comunicazione al referente dell’Università che verificherà se sussistono i tempi tecnici per poter procedere con il cambio natura.  

Ultimo aggiornamento 09/11/2020 - 12:44:48