Immagine sezione
Logo Bocconi

Scuola di specializzazione per le professioni legali

                                                          

 

www.lawschool.it


Direttore: Prof. Avv. Fabrizio Fracchia, Professore Ordinario di Diritto amministrativo dell'Università Bocconi.
 

La Scuola di specializzazione per le professioni legali nasce nel 2001 su iniziativa dell'Università degli Studi di Pavia e dell'Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano.

La solida tradizione giuridica di Pavia e la qualità degli studi giuridico-economici della Bocconi si combinano per formare i professionisti legali di domani: avvocati, magistrati e notai.

 

Obiettivi

La Scuola si propone di sviluppare un insieme di attitudini e competenze che consenta ai laureati non solo di affrontare i concorsi per l’accesso alle professioni legali (avvocatura, magistratura e notariato), ma anche di essere concretamente in grado di esercitare al meglio la propria futura attività lavorativa.

A questo scopo, i docenti universitari dei due Atenei garantiscono una formazione di eccellenza, mentre la collaborazione con uffici giudiziari e studi prestigiosi permette di entrare in contatto con il mondo delle professioni legali.

L’ottimo livello di preparazione conseguito dai nostri specializzati è confermato dall’elevata percentuale di successo all’esame di abilitazione alla professione d’avvocato.

 

Destinatari

La Scuola si rivolge a giovani che abbiano conseguito la laurea specialistica / magistrale in Giurisprudenza (3+2 o 5 anni) e che vogliano unire alla tradizionale attività di studio e di praticantato forense e notarile un percorso teorico-pratico di formazione completo e approfondito, in vista non solo del raggiungimento di una preparazione adeguata ad inserirsi con successo nel mondo delle professioni giuridiche, ma anche del supplemento degli impegnativi esami/concorsi di Stato.

Naturalmente ci si può preparare a questi esami/concorsi anche con anni di studio individuale, salve le limitazioni relative al concorso di accesso alla Magistratura. Noi pensiamo però che, in termini di acquisizione delle conoscenze, ma anche soprattutto di crescita e di maturazione individuale, il confronto, il dialogo, il percorso guidato all’interno di un’istituzione costituiscono una componente  essenziale per giungere adeguatamente preparati all'esame/concorso ed alla professione.

 

La struttura didattica

Il programma formativo - di durata biennale - prevede:
- un primo anno comune;
- un secondo anno di specializzazione negli indirizzi giudiziario-forense o notarile (quest’ultimo realizzato in collaborazione con la “Scuola di Notariato Federico Guasti” di Milano).

Il corso, a frequenza obbligatoria, è strutturato in quattro semestri e si svolge a Pavia nel primo e nel quarto semestre e a Milano nel secondo e terzo semestre.

Questa duplice sede consente allo specializzando di confrontarsi con due realtà accademiche differenti, che si completano e si integrano, mantenendo però le proprie specificità e tradizioni.

Il corso ha inizio, quanto al primo anno, di regola nel mese di novembre e prevede 550 ore annue, di cui:
- 200 ore di formazione teorica
- 200 ore di attività pratiche, sotto la guida di magistrati, avvocati e notai
- 150 ore di stage presso importanti uffici giudiziari (quali Tar Lombardia e Procura di Pavia) e prestigiosi studi legali.

Le lezioni sono tenute da docenti dell’Università di Pavia e Bocconi, o di altre prestigiose Università. Lo specializzando può così acquisire conoscenze trasmesse da più docenti nella stessa materia, con la possibilità di rapportarsi ad una pluralità di voci, stili e di metodi didattici.

Alla didattica più tradizionale vengono affiancate le esercitazioni pratiche: gli studenti entrano così in contatto con casi concreti e con il diritto applicato. Le esercitazioni sono svolte da magistrati, notai, avvocati di grande esperienza che, in stretto coordinamento con i docenti delle Università, da anni collaborano con la Scuola, assicurando il loro rilevante apporto.

Al termine dei due anni di corso, dopo il superamento di una prova finale, viene rilasciato un diploma di specializzazione. Tale diploma – a seconda delle decisioni di ciascuna sede locale dell’Ordine degli Avvocati – può essere riconosciuto come equipollente a un anno di pratica
professionale per gli aspiranti avvocati e notai.

 

Organizzazione

L’impegno didattico previsto è concentrato nei soli pomeriggi, dal lunedì al mercoledì, occasionalmente al giovedì.
La struttura tipica della giornata prevede due sessioni didattiche di due o tre ore ciascuna, nella fascia pomeridiana, dalle 14.15 alle 18.45.

La frequenza è obbligatoria per tutta la durata del corso, ma consente di svolgere, in contemporanea, l’attività di pratica presso uno studio legale.

Per tutta la durata del corso gli specializzandi avranno la possibilità di accedere alla biblioteca e alle aule informatiche della Bocconi e dell’Università di Pavia.

 

Modalità di iscrizione e selezione

La Scuola prevede l’accesso a un numero limitato di partecipanti. L’ammissione alla Scuola avviene mediante concorso per titoli ed esame.
La quota annuale di partecipazione è di circa € 3.800. I partecipanti alla Scuola possono concorrere all’assegnazione delle borse di studio che l’Ente per il Diritto allo Studio Universitario di Pavia conferisce annualmente sulla base di requisiti di merito e di reddito. E’ inoltre prevista la possibilità di usufruire di prestiti d’onore.

 

Coordinatore scientifico-didattico presso Università Bocconi:
Avv. Miriam Allena


Coordinamento scientifico-didattico presso Università di Pavia:
Avv. Beatrice Rabai 

 

Contatti

Università degli Studi di Pavia

Paola Calegari

Tel. 0382 984046

e-mail: segreteria@lawschool.it  

------------------------------------------------

Università Bocconi

Lucia Perissin

Tel. 02 5836 5226

e-mail: lucia.perissin@unibocconi.it 

 

Per tutte le informazioni sulla Scuola: www.lawschool.it

Ultimo aggiornamento 23/02/2017 - 14:40:24