Immagine sezione
Logo Bocconi

In caso di trasferimento, ricongiunzione di carriera e rinuncia agli studi nell'a.a. 2019-2020


Trasferimento in uscita (verso altra Università)


  • Studente iscritto al 1° anno 2019-2020

Lo studente iscritto all'a.a. 2019-2020 che intende chiedere il trasferimento ad altra Università è tenuto al versamento di tasse e contributi esigibili al momento della presentazione della domanda di trasferimento in rapporto alle scadenze ufficiali dei versamenti, con riferimento alla fascia di ultima assegnazione e con eventuali penali se i versamenti sono effettuati in ritardo rispetto alle scadenze ufficiali.

I versamenti effettuati dovranno risultare registrati nella posizione dello studente. 


  • Dal 2° anno 2019-2020

Lo studente iscritto all'a.a. 2018-2019 che intende chiedere il trasferimento ad altra Università entro il 30 settembre 2019 è tenuto a regolarizzare la posizione con il versamento di tasse e contributi relativi all'a.a. 2018-2019 compreso, mentre non è tenuto a iscriversi all'a.a. 2019-2020. 


Nel caso in cui proceda all'iscrizione (a.a. 2019-2020), con domanda di trasferimento presentata: 

- entro il 30 settembre 2019, è tenuto al versamento di quanto previsto per il perfezionamento dell'iscrizione (acconto della 1ª rata); 

- dal 1° ottobre 2019, è tenuto al versamento di tasse e contributi esigibili al momento della presentazione della domanda di trasferimento in rapporto alle scadenze ufficiali dei versamenti, con riferimento alla fascia di ultima assegnazione.

Lo studente iscritto ad anni accademici precedenti al 2018-2019 che intende chiedere il trasferimento ad altra Università, è tenuto a iscriversi all'a.a. 2019-2020 e a regolarizzare la sua posizione con il pagamento di: 


- tasse e contributi relativi all'ultimo anno di iscrizione, con le prescritte penali; 

- un diritto fisso per ogni anno di mancata iscrizione e di mancato utilizzo pari alla tassa di iscrizione; 

- tasse e contributi relativi all'a.a. 2019-2020, esigibili al momento della presentazione della domanda di trasferimento sempre con riferimento alla fascia di ultima assegnazione, con eventuali penali se l'iscrizione e i versamenti sono effettuati in ritardo rispetto alle scadenze ufficiali dell'anno accademico corrente.

 I versamenti effettuati dovranno risultare registrati nella posizione dello studente.

Lo studente che ha usufruito del "congedo anomalo" (proseguimento degli studi presso Università straniere o Accademie Militari) deve, al momento del rientro in Università Bocconi, consegnare un certificato dell'Università o Accademia frequentata attestante le tasse e i contributi versati. In caso contrario, è tenuto alla regolarizzazione della posizione in base alla sua specifica situazione.

 

Ricongiunzione di carriera (a partire dal terzo anno)

Lo studente che, dopo una interruzione degli studi, intende ricongiungere la propria carriera per proseguire nello stesso o in altro corso di laurea è tenuto al pagamento di: 


- tasse e contributi relativi all'ultimo anno di iscrizione, con le prescritte penali; 

- un diritto fisso per ogni anno di mancata iscrizione e di mancato utilizzo pari alla tassa di iscrizione; 

- tasse e contributi nel loro intero ammontare a decorrere dall'anno accademico di ripresa degli studi, con eventuali penali se l'iscrizione e i versamenti sono effettuati in ritardo rispetto alle scadenze ufficiali dell'anno accademico corrente.

Se lo studente deve presentare solo la tesi, allora è tenuto a pagare la sola prima rata a prescindere dall'appello di laurea.

 

Rinuncia agli studi


  • Studente iscritto al 1° anno 2019-2020

Lo studente iscritto all'a.a. 2019-2020 che intende rinunciare agli studi è tenuto al versamento di tasse e contributi esigibili al momento della presentazione della domanda di rinuncia in rapporto alle scadenze ufficiali dei versamenti, con riferimento alla fascia di ultima assegnazione e con eventuali penali se i versamenti sono effettuati in ritardo rispetto alle scadenze ufficiali.

I versamenti effettuati dovranno risultare registrati nella posizione dello studente.



  • Dal 2° anno 2019-2020

Lo studente iscritto all'a.a. 2019-2020 che intende rinunciare agli studi con domanda presentata:

- entro il 30 settembre 2019, è tenuto al versamento di quanto previsto per il perfezionamento dell'iscrizione (acconto della 1ª rata); 


- dal 1° ottobre 2019, è tenuto al versamento di tasse e contributi esigibili al momento della presentazione della domanda di rinuncia in rapporto alle scadenze ufficiali dei versamenti.

Lo studente iscritto ad anni accademici precedenti al 2019-2020 che intende rinunciare agli studi è tenuto a regolarizzare la sua posizione con il versamento di tasse e di contributi relativi all'ultimo anno di iscrizione.

I versamenti effettuati dovranno risultare registrati nella posizione dello studente. 

Ultimo aggiornamento 17/07/2019 - 16:49:08