Immagine sezione
Logo Bocconi

Le Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti

 

Le Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti (CPDS) sono organi del sistema di AQ della formazione universitaria che esercitano il ruolo di monitoraggio della qualità e delle condizioni di svolgimento delle attività didattiche nei corsi di studio (CdS), nonché dell’attività di servizio che i docenti prestano nei confronti degli studenti.

L’azione delle CPDS, sviluppata su base continuativa anche attraverso la raccolta di indicazioni e segnalazioni da parte degli studenti iscritti ai CdS, si traduce nella stesura di una relazione annuale, che contiene commenti e proposte di miglioramento aventi ad oggetto aspetti essenziali dei processi formativi quali: i risultati di apprendimento attesi al termine del percorso di studio, le modalità d’insegnamento adottate, i materiali e gli ausili didattici utilizzati, i metodi di verifica delle conoscenze e delle competenze acquisite, l’azione svolta dai docenti, le aule e le altre infrastrutture messe a disposizione per la didattica (laboratori, attrezzature, supporti informatici e tecnologici, etc.).

In Bocconi le CPDS sono attualmente sette, articolate in modo da raggruppare ciascuna un numero ristretto di percorsi formativi affini da un punto di vista disciplinare e/o verticalmente consequenziali. Ogni CPDS è strutturata assicurando la presenza di un docente e uno studente per ciascuno dei CdS di riferimento  (con l’unica eccezione del CLMG, la cui CPDS è composta da 3 docenti e 3 studenti di tale CdS).

Le relazioni delle CPDS sono redatte separatamente per ciascun CdS e vengono inviate al Nucleo di Valutazione, al Presidio di Qualità e ai CdS, per le rispettive competenze, che le recepiscono e si attivano per elaborare proposte di miglioramento sulla scorta delle indicazioni e delle proposte in esse contenute.

 

Componenti in carica delle Commissioni Paritetiche

Relazioni delle Commissioni Paritetiche (area ad accesso riservato)