Immagine sezione
Logo Bocconi

Detrazioni fiscali anno 2016

Per corsi di laurea triennale, quinquennale, quadriennale e specialistica/magistrale

 

La recente legge di stabilità dell'11 dicembre 2016, n.232 riporta le semplificazioni dello scorso anno per tasse e contributi dovuti per la frequenza di corsi di istruzione universitaria, fissando per l'anno 2016 i limiti di spesa.

Il Decreto Ministeriale 23 dicembre 2016, n.993, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 7 marzo, n. 55 indica infatti per ciascuna area disciplinare di afferenza, per i corsi di laurea e per regione in cui ha sede il corso di studio, l'importo massimo detraibile.

Per la frequenza in Università Bocconi dei corsi di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico, l'area disciplinare è quella UMANISTICO SOCIALE e l'area geografica è quella NORD, per cui l'importo è di

2.800 €, cui sommare la tassa regionale di 140 € = 2.940 €

I limiti di spesa saranno aggiornati entro il 31 dicembre di ogni anno.

Resta a responsabilità del familiare dichiarante, cioè di chi ha pagato, indicare nella sua dichiarazione fiscale l'ammontare esatto versato nel 2016, che può essere pari o inferiore a 2.940 €, cui applicare il 19% (come da disposizioni dell'art.15, comma 1, lett. e del T.U.I.R.).

 

Attenzione

I certificati relativi all'ammontare pagato nel corso di ogni singolo anno solare sono disponibili all'interno del Punto Blu, nella sezione dedicata alla posizione finanziaria.

 

 

Ultimo aggiornamento 04/04/2017 - 10:22:26