Immagine sezione
Logo Bocconi

Aree disciplinari

Management

Detto molto brevemente, uno studente di un corso di management imparerà:

  • come è gestita un’azienda o un’organizzazione: l’importanza delle diverse funzioni aziendali, i ruoli principali e i processi organizzativi
  • come un’azienda o un’organizzazione compete sul mercato: chi sono i suoi concorrenti, quali sono le peculiarità di quel settore e quale strategia conviene seguire
  • come organizzare e gestire le risorse, umane e finanziarie, per fornire prodotti e servizi utili, creando valore aggiunto (sia economico sia umano)

E dopo la laurea?
I laureati di un percorso di studi in management potranno lavorare come analisti, manager, consulenti, imprenditori in aziende manifatturiere e di servizi, in banche e istituzioni finanziarie, in società di consulenza, organizzazioni non profit e nel settore pubblico, o in quello culturale, sportivo, artistico e nella comunicazione. In poche parole: ovunque.

Finanza

Studiare finanza significa comprendere che cosa sia il sistema finanziario, quali siano le sue componenti e come operano. Quindi uno studente imparerà:

  • come funzionano i mercati finanziari (comprese le borse e le banche centrali)
  • quali sono i principali intermediari finanziari (ad esempio, banche e società di assicurazione), che cosa fanno e come
  • quali sono i diversi strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, derivati ecc.) e per che cosa vengono utilizzati
  • come le aziende gestiscono le proprie risorse economiche, come le investono o le richiedono: è la finanza aziendale

E dopo la laurea?
Una carriera nel campo della finanza - dopo un triennio o un biennio - significa solitamente andare a lavorare in una banca o in un’istituzione finanziaria, in una società di consulenza, in un’autorità finanziaria, in un fondo o in una compagnia nel settore assicurativo; oppure in un’azienda di qualsiasi settore, nella funzione finanziaria.

Economia

Ci sono diverse definizioni di “economia”. Qualunque sfumatura le si voglia dare, l’economia è principalmente una scienza sociale che studia le relazioni economiche e le interazioni sociali fra individui, famiglie, aziende, banche e governi. Uno studente di economia imparerà a interpretare i principali fenomeni economici delle società contemporanee, come ad esempio

  • quali sono i pro e i contro della globalizzazione
  • quali sono i problemi del mercato del lavoro e come si possono risolvere 
  • quali politiche possono favorire la crescita nei paesi poveri e in via di sviluppo 
  • quale ruolo rivestono le banche centrali per la crescita economica e quali strumenti possono utilizzare

Non imparerà cosa pensare, ma come pensare, grazie a un metodo rigoroso, basato su analisi e argomentazioni razionali, utilizzando materie quantitative quali matematica, statistica ed econometria. Imparare a ragionare in maniera strutturata sarà molto importante e utile in qualunque ambito professionale. 

E dopo la laurea?
I nostri laureati in discipline economiche generalmente lavorano in aziende multinazionali, organizzazioni internazionali o nel settore finanziario; oppure scelgono di proseguire gli studi con un dottorato di ricerca per cominciare una carriera accademica nelle università di tutto il mondo.

Data science

Data science è una disciplina scientifica nuova e in rapido sviluppo. Stiamo entrando nella cosiddetta “data driven economy”: grazie alla sempre maggiore interconnessione e alla digitalizzazione, produciamo infatti una quantità di dati che non ha precedenti nella storia dell’uomo e che porterà a una vera e propria rivoluzione nelle nostre vite. Data science in Bocconi è un’area disciplinare che si colloca a cavallo tra l’economia e le scienze fisiche e statistiche, e si fonda su intelligenza artificiale, computer science, matematica, statistica e su rigorosi modelli economici e fisici. Questa area disciplinare consentirà agli studenti di imparare:

  • Come acquisire una preparazione analitica attraverso corsi matematici di base e avanzati
  • Come accrescere la propria conoscenza di computer science grazie a corsi di programmazione, algoritmi e machine learning
  • Come imparare a ragionare in modo sistematico coi modelli statistici e a interpretare i dati attraverso corsi di base e avanzati in teoria della probabilità e in scienze statistiche
  • Come comprendere i modelli economici attraverso il rigore logico di corsi come teoria del giochi e mechanism design
  • Come valorizzare il fondamentale ruolo di data science nella risoluzione di problemi sociali, industriali e tecnologici con corsi di marketing e management

E dopo la laurea?
Oggi il mercato del lavoro nell’ambito di data science offre un gran numero di posizioni lavorative. Infatti, sia nel settore privato sia in quello pubblico sono molto richieste figure professionali specializzate, che uniscono le competenze informatiche e statistiche con quelle economiche e aziendali. In alternativa, i laureati possono scegliere la carriera accademica per continuare ad approfondire gli aspetti più teorici di questa area disciplinare.

Scienze politiche

Le scienze politiche sono scienze sociali che hanno l’obiettivo di comprendere e spiegare le politiche pubbliche, unificando diversi ambiti come le politiche economiche e sociali, potere decisionale e di governo, economia politica, relazioni internazionali e la politica nel suo complesso.
Le scienze politiche in Bocconi coinvolgono un insieme di discipline che spaziano dalla sociologia alla storia, dal diritto all’economia, per imparare:

  • come progettare politiche pubbliche efficienti dal punto di vista economico e sostenibili dal punto di vista politico
  • come attuarle in maniera efficace
  • come valutarle usando le più moderne tecniche quantitative e qualitative

E dopo la laurea?
Il percorso di studi prepara per ruoli in organizzazioni internazionali, amministrazioni pubbliche e aziende private che collaborano col settore pubblico, in particolare nell’ambito del policy-making.

Ultimo aggiornamento 17/10/2017 - 15:31:02