Immagine sezione
Logo Bocconi

Modello 231

Il Modello 231 è un insieme coerente di principi, procedure e disposizioni che incidono sul funzionamento interno dell'Università e sulle modalità con le quali la stessa si rapporta con l'esterno.

 
Il Decreto Legislativo n. 231/01 ha introdotto il regime di "responsabilità amministrativa" a carico degli enti per reati commessi o tentati da amministratori, dipendenti e soggetti sottoposti alla direzione o vigilanza degli enti stessi. L'adozione e l'efficace attuazione di Modelli di organizzazione, gestione e controllo atti a prevenire i reati esclude la responsabilità degli enti.


L'Università Commerciale L. Bocconi ha pertanto adeguato il proprio modello di organizzazione, gestione e controllo alla normativa, predisponendo un proprio Modello 231.


Per prevenire il rischio di commissione di reati citati nella norma, i principi e prescrizioni del Modello 231 devono essere rispettati da tutto il personale docente e tecnico amministrativo e da tutti gli altri soggetti che a diverso titolo sono da essi coinvolti (clienti, studenti, fornitori, partner, collaboratori, ecc.).


Composizione del Modello 231:

  • Modello di Organizzazione, gestione e Controllo dell'Università ex d.lgs 231/2001 
  • Statuto
  • Regolamenti
  • Codici di Comportamento
  • Procedure
  • Manuali operativi
  • Modulistica.


Principi fondamentali del Modello

  • Definizione dei ruoli e delle responsabilità
  • Idonea gestione delle risorse finanziare
  • Tracciabilità delle attività svolte
  • Definizione e applicazione di procedure
  • Monitoriaggio di controlli e procedure
  • Aggiornamento e continuo miglioramento.

 

Per maggiori informazioni si veda il documento "Principi e disposizioni del modello di organizzazione, gestione e controllo dell'Università L. Bocconi" (PDF, 75 KB).

 


Per chiarimenti e approfondimenti sul Modello 231 contattare il

Servizio Organizzazione e Sviluppo Processi
02-5836.2475 / 2036
procedure231@unibocconi.it 

Ultimo aggiornamento 06/10/2014 - 17:18:55