Immagine sezione
Logo Bocconi

Bocconi Run 2014

Domenica 9 novembre 2014 ore 10.00


 



Articolo di Roberto Matteucci, responsabile gruppo Atletica Bocconi Sport Team

La marcia non competitiva dell'Università Bocconi si sposta nel 2014 al mese di novembre per cercare una data favorevole alla partecipazione di un maggior numero di studenti, ma le modifiche normative intervenute nell'anno in corso che obbligano gli organizzatori di manifestazioni sportive a richiedere ai partecipanti un certificato medico d'idoneità riducono l'affluenza a meno di un centinaio di unità.
Di particolare significato l'abbinamento con l'associazione Students for Humanity che porta avanti una campagna di sensibilizzazione alla donazione di sangue con il sostegno del Policlinico di Milano e che era presente con uno stand al punto di ritrovo, partenza e arrivo per informare i partecipanti sulla propria iniziativa. 
La giornata novembrina si presenta comunque ottimale per correre, dato che non piove e la temperatura è mite: in alcuni momenti si affaccia perfino un pallido sole sul percorso, in gran parte identico rispetto alle ultime tre edizioni, con l'eccezione del rientro che avviene percorrendo via Bazzi per un "tutto dritto" che rende il tratto finale davvero veloce. 
Subito dopo la partenza, data come tradizione vuole davanti ai Leoni di via Sarfatti, si forma subito un gruppetto con i migliori 6-7 atleti che procedono compatti con un'andatura ben inferiore ai fatidici 4' al chilometro. Dietro di loro si posiziona Paola Tagliavini, reduce niente di meno che dalla New York City Marathon del 2 novembre, dove ha realizzato come d'abitudine per lei un'ottima performance, ma per nulla intenzionata ad una partecipazione rilassata alla marcia bocconiana. 
Attorno al terzo chilometro, nel tratto discendente lungo il Naviglio, Fabiano Schivardi e Arnaldo Camuffo, professori dell'ateneo, affiancano e superano la collega, il cui passo rallenta leggermente per effetto delle fatiche newyorkesi e procedono in progressione verso il traguardo, anche se non riusciranno ad avvicinare il gruppo dei primi e nemmeno ad infrangere il muro dei 30', sebbene per pochi secondi.
Il duello per la testa della corsa si restringe nei chilometri conclusivi a tre studenti: alla fine prevale il giovane Anthony Vranckx, triatleta di livello nazionale iscritto al primo anno del triennio, che con 26'39'' precede di una decina di secondi l'alfiere di Bocconi Sport Team Jozef Masseroli e di circa un minuto Juan Pedro Bueno Fernandez. Più staccato Roberto Gualdoni, primo dei non studenti, raggruppati nella categoria "Mondo Bocconi", che precede gli altri studenti Lorenzo Ferro, Francesco Melloni e Michele Clemente. Alle spalle dei due docenti Schivardi e Camuffo, arriva con pieno merito Beatrice Ondoli, decima assoluta e bravissima a superare nella seconda metà del percorso Paola Tagliavini per concludere la corsa davanti a tutte le altre ragazze. Bea, giunta alla quarta partecipazione, ha sempre ottenuto ottimi piazzamenti e migliorato anno dopo anno il proprio tempo: stavolta si mantiene appena sopra ai 31' e succede nel teorico albo d'oro della manifestazione a campionesse del calibro di Lucilla Andreucci ed Eleonora Giorgi. In campo femminile Chiara Borra, prima studentessa nel 2013, arriva al secondo posto con una gara impostata su ritmi per lei tranquilli, mentre Mireia Carol Gres segue a debita distanza Paola Tagliavini fra le rappresentanti del "Mondo Bocconi" in rosa. 
Alla consegna finale dei riconoscimenti ai più meritevoli è intervenuta la nostra olimpionica di marcia Eleonora Giorgi, fresca di laurea specialistica ed accompagnata dall'altro marciatore della nazionale Matteo Giupponi: il Presidente di Bocconi Sport Team ha consegnato all'atleta azzurra una t-shirt con l'auspicio di indossarla in occasione dei prossimi Giochi Olimpici a Rio de Janeiro. 
Una nota positiva riguarda l'ampia partecipazione di docenti bocconiani alla manifestazione: oltre una decina i professori che hanno corso, guidati dai fedelissimi Carlo Favero e Stefano Zorzoli, gli unici insieme a chi scrive questo commento, ad aver preso parte a tutte le sei edizioni della Bocconi Run. 
Merita infine una menzione particolare la presenza di Luca Maraschi, reduce anche lui dalla maratona newyorkese di una settimana fa e primo tesserato di Bocconi Sport Team in assoluto a correre la 42k più famosa del mondo.


Servizio fotografico di Simone Spagnuolo



Con il patrocinio di:




Si ringrazia:
 



In collaborazione con:

http://www.unibocconi.it/wps/wcm/connect/8ef966f7-8ae8-4d49-82e3-8dbc18b2d35f/9/bocconi+tv-ridotto.jpg?MOD=AJPERES&CACHEID=8ef966f7-8ae8-4d49-82e3-8dbc18b2d35f/9

  


 

 

 




Per ulteriori informazioni:
bocconisporteam@unibocconi.it

Ultimo aggiornamento 12/10/2016 - 09:44:29