Home > Campus e Servizi > Servizi > Orientamento universitario > Orientamento ai Corsi di laurea triennali in Economia e al Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza > Studiare e vivere in Bocconi


Cosa si studia

I corsi di laurea Economia aziendale e management, Economia e finanza, Economia e scienze sociali, International Economics and Management e International Economics  and Finance condividono la stessa struttura del piano di studi, che è suddiviso in tre parti.
 

 

 

 

 

 

 

 

La base comune

I primi tre semestri sono comuni. Nel corso del primo anno e mezzo lo studente inizia a conoscere il mondo dell’economia edella gestione aziendale e acquisisce le competenze di base indispensabili per procedere poi con un ulteriore livello di approfondimento. 

I corsi di laurea in lingua inglese prevedono gli stessi insegnamenti, impartiti in lingua inglese e con un approccio internazionale e comparativo tra le economie dei diversi paesi.


Questi in sintesi sono le principali aree di studio dei primi tre semestri:

  • Economia, che illustra il funzionamento dei sistemi economici sia a livello complessivo (macroeconomia) sia a livello di comportamenti individuali di imprese e consumatori (microeconomia);
  • Economia aziendale, che spiega come funziona un’azienda e come è strutturata (funzioni, ruoli, processi, attività ecc.);
  • Matematica e statistica, che forniscono gli strumenti quantitativi per capire e applicare i vari modelli economici;
  • Storia economica, che studia l’evoluzione dei sistemi economico-sociali e politici e consente una migliore comprensione degli scenari attuali;
  • Diritto privato, che offre una panoramica dei principali rapporti giuridici tra persone (fisiche e giuridiche) in relazione alla sfera patrimoniale, personale e familiare;
  • Bilancio, che insegna le logiche e le tecniche di base della contabilità aziendale e la lettura dei relativi documenti (bilancio, conto economico, stato patrimoniale ecc.);
  • Sistema finanziario, che illustra il funzionamento e i principali componenti del sistema finanziario: i contratti, gli intermediari, i mercati e gli organismi di vigilanza.

Al termine dei primi tre semestri comuni, gli studenti dei 4 corsi triennali con base comune possono eventualmente rivedere la loro scelta e passare a un corso di laurea diverso da quello iniziale.

I corsi caratterizzanti 

Con il secondo semestre del secondo anno i piani di studio iniziano a differenziarsi l’uno dall’altro per alcuni insegnamenti caratteristici, che entrano nel merito dell’area di riferimento del singolo triennio.

La personalizzazione

Nella terza e ultima parte del corso, che corrisponde orientativamente all’ultimo semestre del terzo anno, gli studenti possono scegliere gli esami opzionali che più si avvicinano ai loro interessi e personalizzare così il proprio piano di studi.

Durante l’ultimo anno è prevista inoltre la possibilità di effettuare un periodo di scambio all’estero presso una delle università partner e/o un’esperienza di stage in Italia o all’estero.

Il corso di laurea in Economia e management per arte, cultura e comunicazione, invece, presenta fin dal primo anno alcune specificità, tra cui una formazione di base già orientata agli ambiti dell’arte e della cultura e una maggiore presenza di corsi caratterizzanti, focalizzati sui settori artistico-creativi, che richiedono una particolare integrazione tra cultura umanistica ed economica.
 

World Bachelor in Business

l corso, della durata di quattro anni, è realizzato in partnership con due prestigiose università straniere (la USC University of Southern California - Marshall School of Business e la Hong Kong University of Science and Technology) e offre un’esperienza internazionale unica: lo studente frequenta un anno presso ciascuno degli atenei partner (il primo a Los Angeles, il secondo a Hong Kong, il terzo a Milano e il quarto a scelta in una delle treuniversità), acquisendo, al termine del percorso, tre titoli di laurea e maturando un’esperienza di studio e di contatto con le culture di tre diversi continenti.

Il piano di studi è focalizzato sulla gestione delle imprese che operano a livello internazionale integrato con insegnamenti di economia, metodi quantitativi e diritto.
 

Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

  • Il primo anno di corso è focalizzato sullo studio delle basi del diritto pubblico e privato, ma lo studente inizia anche a conoscere alcune discipline economiche, come l’economia politica, e i metodi di analisi quantitativa. Completa il primo anno lo studio dell’inglese come “lingua generale”. 
  • Nel secondo anno allo studio giuridico delle imprese si affianca l’analisi del regime legale delle imposte; si approfondisce la prospettiva evolutiva dell’ordinamento con due corsi di carattere storico e vengono introdotte alcune discipline aziendalistiche, per comprendere il funzionamento di un’impresa e alcuni tra i suoi strumenti di controllo. Con il secondo anno si completa lo studio della lingua inglese con l'inglese giuridico, arricchendo così la formazione di giuristi capaci di operare su un piano internazionale. 
  • Al terzo anno continua lo studio di alcune materie giuridiche fondamentali quali diritto del lavoro e diritto processuale civile; il diritto penale viene trattato sia sotto l’aspetto sostanziale sia sotto quello processuale; un’attenzione particolare è dedicata alla dimensione internazionale (International law, insegnato in lingua inglese), che si completa l’anno successivo con un corso dedicato al diritto dell’Unione Europea. Viene inserito al terzo anno lo studio della seconda lingua straniera.
  • Dal quarto anno lo studente approfondisce il percorso che più lo interessa scegliendo fra i major proposti o creandosi un percorso libero che risponde ai propri interessi. Tutti i corsi progrediti proposti dal piano studi, inoltre, hanno programmi almeno parzialmente diversificati per garantire maggiori opportunità di personalizzazione del percorso formativo. 
  • Durante l’ultimo anno, oltre a completare la propria formazione con gli esami opzionali (dei quali almeno uno in inglese), lo studente potrà approfondire “sul campo” le conoscenze acquisite attraverso l’analisi di casi legali (clinics) o l’esperienza di stage in importanti studi professionali, in uffici legali di aziende o enti pubblici.

I percorsi guidati (major) 
Dopo i primi 3 anni dedicati allo studio delle diverse discipline giuridiche e ad alcune materie economiche di base, al 4° anno è possibile personalizzare il proprio piano di studi con la scelta di un percorso di specializzazione (major) in funzione degli interessi maturati e della proiezione verso l’ambito professionale. 
I major proposti sono: 

  • Percorso forense
  • Percorso di impresa
  • International track

 



Ultimo aggiornamento 19 novembre 2014 - 17:18:14

© Università Bocconi - Via Sarfatti, 25 Milano